“Spoleto, degna solo di una discarica”. Opposizione incita sindaco “a non retrocedere su Umbria Mobilità come Vus e Asl” - Tuttoggi

“Spoleto, degna solo di una discarica”. Opposizione incita sindaco “a non retrocedere su Umbria Mobilità come Vus e Asl”

Redazione

“Spoleto, degna solo di una discarica”. Opposizione incita sindaco “a non retrocedere su Umbria Mobilità come Vus e Asl”

Mer, 21/09/2011 - 15:58

Condividi su:


“Osservando con attenzione la situazione politico-economica della nostra città, non possiamo non accorgerci delle tante occasioni perse e della dabbenaggine (ancora non vogliamo, nonostante tutto, parlare di malafede) di chi ci ha amministrato e continua ad amministrarci ancora. E’ doloroso infatti ripensare a quali sono state le conseguenze della scelte nefaste della politica di sinistra nella nostra Regione e nel nostro comprensorio, che ci hanno visto prima perdere la USL, poi arretrare con la VUS rispetto allo strapotere folignate, poi perdere la centralità della Comunità Montana….in cambio di che cosa? L’unica sede di cui siamo stati ritenuti degni, da oltre quindici anni ad oggi, è stata quella della mega discarica di S.Orsola!
Oggi stiamo assistendo, nell’assoluto, complice ed avvilente silenzio del nostro Sindaco e della sua Amministrazione, anche al progressivo smantellamento di ciò che resta della Spoletina Trasporti. Basti pensare che dei tre direttori dell’Umbria Mobilità nessuno è di nomina ex-Spoletina, dei dodici dirigenti l’unico di Spoleto è ormai prossimo alla pensione, e purtroppo gli episodi di cui siamo venuti recentemente a conoscenza non lasciano sperare nulla di buono per il futuro del nostro territorio. Ci riferiamo al prossimo affidamento della gestione dei parcheggi a pagamento ad un soggetto della Holding con sede a Terni, alla promessa di pagamento di incentivi significativi ad alcuni dipendenti che stanno lasciando gli uffici di Spoleto per andare a lavorare tre volte alla settimana a Perugia, o addirittura alla visita di alcuni imprenditori che sarebbero interessati ad acquistare l’attuale sede aziendale, senza che per la nostra città siano prese in seria considerazione proposte di rilancio. Pensiamo ad esempio all’insediamento di un riorganizzato servizio di noleggio (a questo proposito: Gilberto Stella, l’attuale liquidatore dell’Umbria Coach, società nata per gestire il servizio noleggio, non è colui che si era reso garante del rientro a Spoleto di questa attività?) o alla realizzazione, troppe volte promessa, e non ancora mantenuta, della valorizzazione turistica del tracciato della Spoleto-Norcia. Perché questa non si concretizza? La lentezza estenuante con cui proseguono i lavori di fatto sta svilendo il pur apprezzabile progetto iniziale! Queste attività, opportunamente sviluppate, comporterebbero l’azzeramento dei presunti “esuberi” del personale e potrebbero costituire un contributo non secondario al difficile rilancio della città di Spoleto. Tutti questi segnali ci inducono a spronare ancora una volta il Sindaco Benedetti ad adoperarsi affinchè la cosiddetta razionalizzazione non si sostanzi come sempre in un’ulteriore espoliazione della nostra realtà territoriale. Dopo le promesse di interessarsi al problema, il nostro Sindaco non solo non ha prodotto alcuna soluzione ma pare che addirittura non incontri più da molto tempo nemmeno i rappresentanti dei lavoratori che sono giustamente preoccupati. Lo stesso tavolo di concertazione con l’Amministrazione è naufragato ancor prima di essere costituito.
Pertanto, stanchi di dover rimpiangere ciò che abbiamo perso, invitiamo il Sindaco a darsi finalmente da fare, anche se con notevole ritardo, per evitare che anche l’adesione alla Azienda Regionale dei Trasporti diventi per noi l’ennesima Caporetto”. I Gruppi consigliari di Raggruppamento Loretoni, Gruppo misto e Rinnovamento per Spoleto

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!