Sp 100, illustrata in Seconda Commissione petizione per messa in sicurezza - Tuttoggi

Sp 100, illustrata in Seconda Commissione petizione per messa in sicurezza

Redazione

Sp 100, illustrata in Seconda Commissione petizione per messa in sicurezza

Il documento firmato da 2261 cittadini chiede a Regione, Provincia e Comune di Citerna di risolvere le problematiche del tratto tra Pistrino e Fighille
Mer, 22/04/2020 - 14:20

Condividi su:


Sp 100, illustrata in Seconda Commissione petizione per messa in sicurezza

E’ stata illustrata stamattina (mercoledì 22 aprile) in Seconda Commissione, presieduta da Valerio Mancini, una petizione popolare sottoscritta da 2261 cittadini che chiedono a Regione Umbria, Provincia di Perugia e Comune di Citerna di “accordarsi e provvedere urgentemente a razionalizzare, ammodernare e mettere in sicurezza il tratto della Sp 100 tra Pistrino e Fighille, eliminando pericolose curve, realizzando una
pista ciclopedonale protetta, allargando la carreggiata, sistemando il manto stradale e costruendo due rotonde per l’eliminazione di pericolosi incroci a visibilità ridotta
”.

È stato Gianluca Cirignoni, ex consigliere regionale e rappresentante del Comitato ‘SP sicura’, ad illustrare l’iniziativa dei cittadini, spiegando che “il tratto in questione, lungo circa 3 km è tra i più pericolosi della regione. Negli anni si sono registrate oltre 10 vittime da incidenti, centinaia di feriti e ingenti danni alle cose. Nel 2018 morì anche una giovane vittima“.

Il tracciato, il degrado e la ristrettezza della carreggiata contribuiscono in modo determinante alla causa di incidenti. La strada ha valenza comunale ma anche comprensoriale ed extra regionale fungendo da collegamento rapido tra la E45 e la SS Senese Aretina per Arezzo, Firenze, Siena (Raccordo A1) ed è quindi interessata da intenso trafficoIl presidente

Mancini, di concerto con gli altri commissari ha aggiornato la discussione alla prossima riunione per poter approfondire la questione insieme all’assessore regionale competente Enrico Melasecche. Mancini e i commissari presenti hanno assicurato il loro impegno per la soluzione del problema impegnandosi, sin d’ora, alla predisposizione di una proposta di risoluzione condivisa da approvare, prima in Commissione, e portare poi alla condivisione dell’Aula.


Condividi su: