"Sì, ho stuprato tre ragazze": il 19enne in carcere confessa una terza violenza

“Sì, ho stuprato tre ragazze”: il 19enne in carcere confessa una terza violenza AGGIORNAMENTI

Redazione

“Sì, ho stuprato tre ragazze”: il 19enne in carcere confessa una terza violenza AGGIORNAMENTI

Il ragazzo interrogato in carcere: "E' stato un periodo molto difficile per me, sono pentito"
Mer, 24/06/2020 - 14:40

Condividi su:


Sì, ho stuprato tre ragazze, sono pentito“. Ha confessato anche un terzo stupro il 19enne arrestato con l’accusa di aver violentato una 13enne a gennaio ed una 15enne nei giorni scorsi in centro a Perugia. Uno stupratore seriale nonostante la giovanissima età, dunque. Per un ragazzo che era stato allontanato dalla madre dalla casa di Bastia, sembra per difendere se stessa e la figlia più piccola. E che, pur in età giovanissima, si è trasformato – secondo quanto da lui ammesso – in uno stupratore seriale.

Il 19enne confessa

Il 19enne – italiano di origine sudamericane – è stato interrogato nel carcere di Capanne, dove si trova da una settimana. Le indagini condotte dai carabinieri sulla violenza subita da una 15enne in Vicolo delle Streghe avevano portato a sospettarlo anche di un’altra violenza subita da un’altra minorenne a gennaio, fuori da un centro commerciale.

Secondo quanto ammesso davanti al pm Pedrazzini, il 19enne aveva abusato della 13enne già in una precedente occasione.

Il 19enne era stato individuato attraverso le foto che aveva postato su Instagram. Le prove a suo carico erano apparse subito molto pesanti. E le accuse tali da giustificarne la custodia in carcere, secondo l’ordinanza firmata dal gip Angela Avila, per il quale esiste “il concreto e attuale pericolo” che il giovane compia altre violenze, vista la sua “spiccata pericolosità sociale” che rendono “assai probabile la reiterazione del reato“.

Gli inquirenti ipotizzava che potesse essere l’autore di altre violenze. In particolare la Procura di Perugia gli contesta 6 abusi sessuali, oltre che le lesioni sulla 15enne, che dopo il ricovero in ospedale ha avuto una prognosi di 40 giorni.

Nel primo interrogatorio di garanzia il 19enne, assistito dagli avvocati Guido Maria Rondoni e Daniela Paccoi, aveva scelto di non parlare.

Il terzo stupro

Oggi, di fronte al pm Pedrazzini, ha invece confessato gli stupri alle due minorenni ed una terza violenza. Che sarebbe stata compiuta a Capodanno del 2019. Quattro gli stupri ammessi, dunque, nei confronti di tre ragazzine. “E’ stato un periodo molto difficile per me, sono pentito” avrebbe detto agli inquirenti. Dicendosi dispiaciuto per quanto accaduto e consapevole della gravità degli atti compiuti.

Si valuta la perizia psicologica

I legali del giovane stanno valutando l’opportunità di una perizia psicologica. E l’opportunità di chiedere una misura restrittiva più tenute rispetto al carcere.

(Aggiornamento ore 16.45)

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!