Sei milioni di euro per rendere Foligno una città moderna, ecco cosa cambierà - Tuttoggi

Sei milioni di euro per rendere Foligno una città moderna, ecco cosa cambierà

Claudio Bianchini

Sei milioni di euro per rendere Foligno una città moderna, ecco cosa cambierà

Dall'Agenda Urbana, i 'pali intelligenti' e i percorsi museali, dai permessi on line alle piste ciclabili
Mer, 04/07/2018 - 18:54

Condividi su:


“Oggi, con la presentazione dell’Agenda Urbana, Foligno chiude un ciclo di venti anni dal terremoto alla ricostruzione in cui si è aperta la porta allo sviluppo. Con questi progetti la città è pronta per guardare avanti, a puntare al futuro con un serie di obiettivi concreti e precisi da seguire e raggiungere nei prossimi anni”.

Così il sindaco Nando Mismetti ha commentato, nella conferenza stampa di questa mattina a Palazzo Comunale, i progetti contenuti nell’Agenda Urbana per Foligno, oltre sei milioni di euro a disposizione nel triennio 2018 – 2020 per intervenire su mobilità sostenibile; illuminazione pubblica; varchi elettronici, pannelli per i parcheggi; attrattori culturali; innovazione sociale.

Diventeranno così realta sogni che si trascinano da anni: dall’itinerario della città barocca a quello dei palazzi storici ed oratori; dall’illuminazione del centro storico ai cosiddetti ‘pali intelligenti‘; dalla velostazione al potenziamento delle piste ciclabili senza dimenticare le prime periferie.

Tutto questo farà di Foligno una vera e propria ‘Smart City’ una ‘città intelligente’ moderna e più a misura di cittadino, nuova ed innovativa. Questi gli obiettivi dell’amministrazione comunale.

Innanzitutto, informare e rendere partecipi i cittadini: ci sarà un sito internet dedicato collegato al portale istituzionale del Comune e all’app relativa. E comunque – è stato annunciato – arriveranno alle 24.760 famiglie delle brochure con tutte le indicazioni necessarie. Nel frattempo – come in molti hanno avuto modo di dare – sono già spuntati manifesti con lo sglogan ‘Vivo Foligno – La città si riavvia’.

Interventi digitali

Si potranno pagare online i parcheggi, i permessi ztl, il trasporto pubblico, i musei, le rette di mense scolastiche ed asili nido, le multe e gli oneri di urbanizzazione. Sarà possibile prenotare testi nelle biblioteche, prenotare eventi culturali, fare certificazioni e avere un migliore accesso alla pubblica amministrazione.

Viabilità e mobilità

Potenziamento delle piste ciclabili di via Arcamone; via Santocchia; Fiamenga; viale Firenze e ospedale nuovo nonchè realizzazione di due velostazioni una in piazza Matteotti e l’altra alla stazione Fs. Potenziamento delle ricariche per auto elettriche con colonnine al Plateatico e via dei Preti.

Pali e pannelli ‘intelligenti’

Si tratta di pali in cui saranno diffuse notizie su mobilità, inquinamento, gestione parcheggi, mezzi pubblici, wireless, gestione emergenze, irrigazione verde pubblico ecc… Il tutto con riduzione della bolletta elettrica per le casse comunale.

Tutela ambiente e valorizzazione culturale

Circa un milione di euro per realizzare – tra le altre cose – la rete dei musei cittadini (Trinci – Stampa – Archeologico – Diocesano – Ciac); la rete dei Palazzi Storici ed oratori; la città barocca, la rete delle biblioteche; la raccolta degli Almanacchi di Barbanera; il museo della Quintana 4D. Progettazione di un percorso turistico interamente accessibile per i disabili, segnaletica fisica e virtuale per guidare i turisti nei vari itinerari. Valorizzazione dell’Auditorium San Domenico; Palazzo Trinci e Zut.

Inclusione e innovazione sociale

Si parla di interventi per le Politiche Giovanili e dei Servizi Educativi Territoriali di Comunità: inserimento nel lavoro di persone svantaggiate; formazione professionale specifica; parco agricolo con produzione biologica; gestione ristorante bio; festa di primavera, verde condiviso ed altro ancora.

“I cittadini di Foligno dovranno essere consapevoli e protagonisti – ha sottolineato l’assessore delegato Giovanni Patriarchi i cittadini devono essere resi consapevoli delle nuove opportunità che offrirà la città alla comunità intera sotto tanti settori”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!