Segnaletica turistica multimediale e interattiva a Orvieto - Tuttoggi

Segnaletica turistica multimediale e interattiva a Orvieto

Marco Menta

Segnaletica turistica multimediale e interattiva a Orvieto

Lun, 26/07/2021 - 07:12

Condividi su:


Segnaletica multimediale e interattiva di ultima generazione a Orvieto: un'iniziativa rivolta ai turisti, italiani e non, che visiteranno la città.

Nuova segnaletica turistica pedonale, multimediale e interattiva, a Orvieto; oltre 50 cartelli e plance, dotati di Qr code, che attraverso uno smartphone rimandano il turista alle dettagliate informazioni sui principali monumenti della città.

Informazioni anche in inglese e una videoguida LIS per undici attrazioni

Undici le attrazioni per il momento censite: Pozzo di San Patrizio, Torre del Moro, Duomo, Museo dell’Opera del Duomo, Museo archeologico nazionale, Museo etrusco “Faina”, Pozzo della Cava, Orvieto Underground, Necropoli del Crocifisso del Tufo, Teatro Mancinelli e Anello della Rupe. Per ognuna di queste sono presenti le informazioni in italiano e inglese, una suggestiva foto gallery, nonché una videoguida LIS.

Storie e aneddoti su Orvieto in compagnia di Anna

Inquadrando il disegno con lo smartphone, attraverso l’app Linkar, disponibile sia per IOS che per Android, Anna (la mascotte della Città di Orvieto, così chiamata in onore dell’attrice orvietana Anna Marchesini) prenderà vita per raccontare aneddoti e storie su Orvieto. Cinque i diversi racconti disponibili: in versione “etrusca”, “esploratrice”, “turista”, “medievale”; e “giornalista”, per onorare Luigi Barzini, il primo inviato speciale della storia del giornalismo italiano, anch’esso nato ad Orvieto.

La segnaletica pedonale per tre diversi percorsi: giallo, blu, viola

La segnaletica pedonale guida il visitatore lungo tre diversi percorsi, che, partendo dal Duomo, consentono di raggiungere tutti i principali punti di interesse. Un percorso est, dunque, identificato con il colore giallo, sulla direttrice piazza Duomo-San Domenico-Pozzo di San Patrizio; un percorso ovest (colore blu) da piazza Duomo a San Giovenale; e infine il “percorso viola” che corrisponde all’iter storico-naturalistico dell’Anello della Rupe.

Tardani:“Una segnaletica più moderna e accessibile”

“Una segnaletica elegante e chiara – sostiene il sindaco di Orvieto, Roberta Tardani – ma soprattutto più moderna e accessibile“. “Per evitare sprechi di risorse pubbliche – continua – abbiamo mantenuto l’impianto del progetto originario; un progetto nato già vecchio che aveva bisogno di essere messo al passo con i tempi grazie alle tecnologie innovative oggi disponibili“.

Il prossimo step – annuncia il sindaco – sarà la riqualificazione della segnaletica dei sentieri naturalistici sul territorio”. Per tale proposito verranno realizzate una app e una guida con percorsi naturalistici, al fine di cogliere le opportunità del “turismo outdoor”, la nuova tendenza del post Covid.

Articolo correlato: “Scopri Terni”, la nuova guida digitale della città

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!