Sede Usl 2 a Terni, sindaco Trevi esprime perplessità e preoccupazione

Sede Usl 2 a Terni, sindaco Trevi esprime perplessità e preoccupazione

Sindaco Sperandio “Questo blitz estivo rappresenta una decisione inopportuna vista la fase politica e istituzionale che sta vivendo la nostra Regione”

share

In una nota, il Comune di Trevi, esprime perplessità e preoccupazione per l’individuazione della sede della Usl Umbria 2 a Terni; il Sindaco Bernardino Sperandio ritiene “tale scelta errata- anche per le modalità e la tempistica con i quali è stata assunta visto il regime di ordinaria amministrazione in cui opera la giunta regionale – di sicuro dannosa per il nostro territorio e per i cittadini”.

“Negli ultimi anni – commenta Sperandio – amministratori e comunità locali si erano più volte confrontati su questo tema, attivando un percorso partecipativo in grado di tenere nella massima considerazione anche i piccoli comuni, ritenuti a ragione, validi interlocutori in grado di arginare l’antico schema di centralizzazione dei servizi su Perugia e Terni. Questo blitz estivo – conclude la nota – rappresenta una decisione inopportuna vista la fase politico e istituzionale che sta vivendo la nostra Regione, un gesto che amareggia una intera comunità, e sulla quale speriamo che la Giunta regionale voglia ritornare, riattivando il processo decisionale di coinvolgimento delle realtà locali e di tutti gli attori socio sanitari.”

share

Commenti

Stampa