Scoperta casa a luci rosse in Via Settevalli a Perugia: sequestrato l'immobile. Due denunce - AGGIORNAMENTO - Tuttoggi

Scoperta casa a luci rosse in Via Settevalli a Perugia: sequestrato l'immobile. Due denunce – AGGIORNAMENTO

Redazione

Scoperta casa a luci rosse in Via Settevalli a Perugia: sequestrato l'immobile. Due denunce – AGGIORNAMENTO

Ven, 01/02/2013 - 11:19

Condividi su:


Una casa a luci rosse, in un quartiere residenziale di Perugia, è stata scoperta a seguito di una serie di controlli, condotti dalle forze di polizia perugine, dalla Squadra Mobile della Questura e dalla Guardia di Finanza della stazione del capoluogo umbro. Specifiche indagini, delegate dalla Procura della Repubblica di Perugia, hanno focalizzato l’attenzione nei confronti di due uomini di etnia cinese, che sfruttavano delle donne della stessa nazionalità, e che sono stati poi denunciati: in questo modo gli agenti sono riusciti ad individuare l’immobile utilizzato come casa per appuntamenti. L'appartamento, di proprietà di un cittadino italiano, ha un valore che si aggira sui 150 mila euro.

Le indagini – La sistematica collaborazione tra le forze di polizia e la Gdf deriva dalla particolare attenzione che queste riservano nei confronti di fenomeni di illegalità potenziali: un occhio particolare viene perciò riservato all’individuazione di beni mobili e immobili, nonché a disponibilità finanziarie, provenienti verosimilmente da attività criminali e che sono il frutto, il profitto o il ricavato di reati. In tale contesto si inserisce quest'ultima indagine, in ordine di tempo, del Nucleo di Polizia Tributaria di Perugia con la preziosa e collaudata collaborazione della Squadra Mobile della locale Questura, che aveva già svolto analoghe attività di polizia giudiziaria nell’ambito del contrasto allo sfruttamento della prostituzione.

Il sequestro – Dopo indagini accurate, finalizzate a scoprire i movimenti del sospettato, i Finanzieri hanno sottoposto a sequestro preventivo l'immobile situato in una zona residenziale di Perugia, per evitare che il reato di sfruttamento della prostituzione fosse nuovamente perpetrato. Sono ancora in corso di esecuzione ulteriori approfondimenti finalizzati a delineare compiutamente, anche sotto il profilo fiscale e giuslavoristico, la compagine criminale, così come le eventuali responsabilità del proprietario dell’immobile concesso in locazione.

Aggiornato ore 13.06

Riproduzione riservata

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!