Scheggino riparte dalla Frittata più grande del mondo

Scheggino riparte dalla Frittata più grande del mondo

Redazione

Scheggino riparte dalla Frittata più grande del mondo

Dom, 10/04/2022 - 17:11

Condividi su:


Settanta chili di tartufo e 2022 uova per la frittata da record in chiusura della quindicesima edizione di Diamante Nero GALLERY

Settanta chili di tartufo e 2022 uova. Sulle rive del Nera, a Scheggino, è stata cucinata la frittata più grande del mondo. Ultimo atto della manifestazione Diamante Nero ospitata nel borgo umbro.

Numerosi i turisti che durante la due giorni hanno visitato gli stand di prodotti tipici e artigianato dislocati in piazza Carlo Urbani e tra i vicoli del piccolo paese medievale arroccato all’ingresso della Valnerina.

frittata scheggino

Fino appunto al momento clou, anche in questa quindicesima edizione, la frittata al tartufo da record realizzata grazie alla collaborazione con Urbani Tartufi, servita poi a tutti i presenti. Madrine dell’evento l’attrice e miss Italia 1999 Manila Nazzaro e le sorelle giornaliste Laura e Silvia Squizzato. Ospiti dell’amministrazione comunale, inoltre, tanti sindaci della Valnerina, il commissario straordinario alla ricostruzione Giovanni Legnini, gli assessori regionali Enrico Melasecche e Paola Agabiti, l’eurodeputata Camilla Laureti e il deputato Raffaele Nevi.

Diamante Nero, segnale di ripartenza

Ad accoglierli il sindaco Fabio Dottori, il vicesindaco Giampiero Eresia e l’assessore comunale Stefania Mercantini.“Pur con tante difficoltà – ha commentato il sindaco Dottori – abbiamo voluto fortemente riproporre Diamante Nero per dare un segnale di ripartenza, dopo due anni di pandemia, e per dare anche nuovo respiro alle nostre attività commerciali. Il nostro è un territorio a grande vocazione turistica e certi eventi rappresentano una vetrina straordinaria. Il tartufo è l’altro elemento che più ci contraddistingue: non a caso qui abbiamo una delle più grandi realtà imprenditoriali di trasformazione del tartufo. Noi siamo membri dell’Associazione nazionale Città del tartufo e il recente riconoscimento Unesco della Cerca e cavatura del tartufo a patrimonio culturale immateriale dell’umanità rappresenta un nuovo stimolo a investire in questo settore”.

Ricostruzione e sviluppo del territorio

“Accanto alla doverosa ricostruzione degli edifici distrutti dal territorio – ha ricordato Legnini – stiamo lavorando a un robusto programma di sviluppo economico e sociale. È prossimo il varo di bandi per le imprese per creare opportunità di vita e di lavoro in questi territori”.

Dal Pnrr risorse per la Valnerina

“La Valnerina – ha dichiarato l’assessore Agabiti – ha e avrà a disposizione risorse supplementari provenienti dal Pnrr complementare. I sindaci di questo territorio sono molto uniti e stanno sviluppando progetti molto interessanti per consentire un nuovo sviluppo economico e sociale della Valnerina. Anche il ritorno di Diamante Nero, con la presenza di tanti turisti, è un ulteriore segnale che ci fa ben sperare”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!