Sanitopoli, il processo a Bocci slitta al 4 dicembre

Sanitopoli, il processo a Bocci slitta al 4 dicembre

La prima udienza saltata per lo sciopero degli avvocati


share

Rinviata al 4 dicembre prossimo la prima udienza che vede imputato l’ex segretario regionale del Pd Gianpiero Bocci, imputato nella maxi inchiesta sulla Sanitopoli perugina. L’udienza di questa mattina, come previsto, è stata rinviata per l’astensione degli avvocati, che a livello nazionale protestano contro la riforma della prescrizione.

Bocci, difeso dall’avvocato David Brunelli, ha scelto di difendersi in aula con il rito ordinario, respingendo tutte le accuse che gli vengono mosse relativamente alla fuga di notizie sull’inchiesta in corso. Per la Cassazione l’ex sottosegretario faceva invece parte del sistema che avrebbe cercato di pilotare i concorsi e dunque aveva un interesse anche nel fornire indicazioni ad alcuni degli indagati sull’andamento delle indagini e sulle intercettazioni in atto.

share

Commenti

Stampa