San Giustino al primo posto in Umbria per contrasto all’evasione fiscale

San Giustino al primo posto in Umbria per contrasto all’evasione fiscale

La soddisfazione dell’assessore al Bilancio Selvaggi “Grazie a questo primato il Comune riceverà dallo Stato un contributo di quasi 40mila euro”

share

Dal comunicato del Ministero dell’Interno datato 12 settembre, con il quale sono stati diramati i contributi spettanti ad ogni singolo Comune d’Italia sull’attività di compartecipazione al contrasto dell’evasione fiscale dei tributi erariali per l’annualità 2017, emerge come il Comune di San Giustino sia al primo posto in Umbria in questa speciale classifica.

Grazie alla collaborazione tra i nostri uffici, ai quali va il ringraziamento mio e del sindaco Paolo Fratini, e l’Agenzia delle Entrate, il Comune di San Giustino riceverà dallo Stato un contributo di quasi 40mila euro – spiega l’assessore al Bilancio Simone Selvaggi questo risultato ha una duplice valenza: da un lato valorizza l’importante attività volta a salvaguardare l’equità fiscale, che dovrebbe essere alla base di qualsiasi comunità; dall’altro offre la possibilità all’Ente di avere maggiori risorse da destinare al proprio territorio”.

“L’evasione fiscale – conclude l’assessore – rappresenta una vera piaga per il nostro Paese, che riduce enormemente il ventaglio delle scelte in mano alla pubblica amministrazione ed è per questo che nelle linee di indirizzo della nostra amministrazione il suo contrasto è prioritario. Se nell’ultimo triennio abbiamo più che raddoppiato la spesa per investimenti è anche grazie a questo tipo di attività”.

share

Commenti

Stampa