RAVE PARTY DI PASQUA, BLIZ CC NORCIA DENUNCIATI 204 GIOVANI GIUNTI DA CAGLIARI, BOLZANO, PALERMO, TORINO E ROMA - Tuttoggi

RAVE PARTY DI PASQUA, BLIZ CC NORCIA DENUNCIATI 204 GIOVANI GIUNTI DA CAGLIARI, BOLZANO, PALERMO, TORINO E ROMA

Redazione

RAVE PARTY DI PASQUA, BLIZ CC NORCIA DENUNCIATI 204 GIOVANI GIUNTI DA CAGLIARI, BOLZANO, PALERMO, TORINO E ROMA

Mar, 26/04/2011 - 19:59

Condividi su:


RAVE PARTY DI PASQUA, BLIZ CC NORCIA DENUNCIATI 204 GIOVANI GIUNTI DA CAGLIARI, BOLZANO, PALERMO, TORINO E ROMA

Più di duecento giovani denunciati all’autorità giudiziaria: è il pesante bilancio dell’operazione condotta dai carabinieri di Norcia, coordinati dal capitano Michele Cutrufo, nei confronti dei partecipanti ad un rave party tenutosi durante il ponte pasquale a Sellano. I primi partecipanti erano giunti già la sera del 23 aprile scorso accampandosi su un terreno di proprietà privata. Sembra che il ritrovo sia arrivato a registrare la presenza di 1.500 giovani.
I militari hanno dovuto fare gli straordinari sia a Pasqua, sia a pasquetta controllando con discrezione l’evolversi della festa. Ieri il bliz quando almeno una ventina di carabinieri hanno proceduto al controllo di coloro che ancora rimanevano nella zona. 194 sono stati denunciati ai sensi dell’articolo 633 del codice penale per invasioni di terreno (la proprietà infatti è di un residente di Visso), 1 per guida sotto effetto di sostanze stupefacenti, 3 per possesso di droga a fini di spaccio e 2 segnalati alla Prefettura quali assuntori. Denunciati anche i 4 organizzatori (residenti a Torino, Belluno, Carpi e Albano Laziale) per promozione di riunione senza autorizzazione. Molti erano giunti in moto, altri in auto ma c’è chi ha ’osato’ raggiungere la zona montuosa con il camper dai genitori: ne sanno qualcosa le autofficine del nursino che hanno riparato diverse coppe dell’olio e assi.
Un precedente risale al 5 settembre 2004 quando si tenne un rave party sulla piana del Castelluccio. In quel caso furono denunciati i 2 organizzatori (di Terni e Rieti): il processo, celebrato ne 2007, registrò il patteggiamento e la condanna per i due alla ammenda di 1.360 euro ciascuno.

(Carlo Ceraso)

© Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!