Pista d'atletica, la replica di Roberto Settimi - Tuttoggi

Pista d’atletica, la replica di Roberto Settimi

Redazione

Pista d’atletica, la replica di Roberto Settimi

Il consigliere delegato allo sport risponde ai consiglieri di opposizione: "Pronto a collaborazioni ma scendete dal piedistallo"
Gio, 08/09/2016 - 00:37

Condividi su:


Pista d’atletica, la replica di Roberto Settimi

La gestione della pista d’atletica accende il dibattito politico. Non si fa attendere infatti la replica del consigliere comunale delegato allo sport Roberto Settimi dopo il comunicato stampa inviato dai consiglieri comunali di opposizione facenti parte della quarta commissione consiliare, quella presieduta da Marina Morelli.

Di seguito, quindi, la replica di Settimi a Marina Morelli, Francesco Saidi, Aliero Dominici, Laura Zampa, Carla Erbaioli, Paolo Martellini.

“Qualche tempo fa vi è stato detto che avevate scoperto l’acqua calda, e vi siete arrabbiati, ora mi spiace, ma non siete arrivati neanche all’acqua!!! Il comunicato è proprio bizzarro, avete trovato una soluzione nel caldo mese di agosto, con le società disposte a gestire l’impianto della pista di atletica, grazie a svariati incontri con le stesse. Insomma l’Amministrazione dorme, quindi ci pensiamo noi.
Avete tutto il diritto di andare a parlare con le Società, o meglio con qualche tecnico o dirigente, ma da qui a dire che avete trovato la soluzione, prendendovi i meriti di eventuali collaborazioni future ce ne corre.
Dite inoltre che “Proprio la necessità di non perdere opportunità finanziarie, un mese fa ha infatti stimolato la volontà dei sottoscritti Consiglieri, di effettuare autonomamente un mirato sopralluogo alla pista d’atletica, visto il divieto formale di poterlo fare come Commissione Comunale”, ma se queste opportunità finanziarie sono state rese note il giorno prima del vostro comunicato, se veri sopralluoghi alla pista di atletica non ne avete fatti, mi domando, è questo il vostro modo di fare politica!?!?!
Vorrei ricordarvi che meno di due mesi fa, la Presidente Marina Morelli convocò la sua Commissione dove all’ordine del giorno c’era l’illustrazione del nuovo regolamento sulle convenzioni per l’utilizzo degli spazi e impianti sportivi, che riguardava anche la pista di atletica, all’invito risposi come ho sempre fatto ed ho illustrato ampiamente come sarebbe stato il nuovo regolamento, regolamento che è bene ricordarlo è stato condiviso in una riunione a Palazzo Mauri con tutte le Società sportive spoletine.
Questa amministrazione, nei mesi successivi al suo insediamento ha messo intorno ad un tavolo in varie riunioni, “reali”, le 4 Società allora esistenti con l’intento di invitarle a collaborare per la gestione dell’impianto, che si trovava ormai da 5 anni in una situazione diciamo “anomala”, nell’ultima, sembrava essere riusciti nell’impresa, accordo effettuato, ma ahimè durato solo 24 ore, all’indomani tornarono a galla i problemi di sempre, non si era disposti a collaborare gli uni con gli altri, e due Società mostrarono totale disinteresse ad una gestione comune. Oggi una di queste Società non esiste più, un’altra anche pochi giorni fa ha manifestato il totale disinteresse ad una possibile gestione, le due rimanenti, hanno scritto per ben due volte l’interesse a gestire autonomamente il campo di atletica, documentazione esistente presso l’Ufficio Sport. Non esistendo un regolamento in tal senso, lo abbiamo programmato e realizzato ora, per il campo di atletica, come per altri eventuali campi sportivi, verrà espletato un bando sulla base del nuovo regolamento. Un ultimo tentativo, di gestione in collaborazione, sarà comunque tentato, anche per stemperare le problematiche esistenti fra le varie anime di questa disciplina che non sono limitate alla semplice gestione dell’impianto.
Nei vostri incontri, visto che non ne avete fatto menzione, vi sono sfuggite situazioni pericolose e di parziale degrado, esistenti presso la pista di atletica, fin dalla scorsa settimana e alcune delle quali già rimosse, disattenti?
E’ stata sempre volontà di questa Amministrazione avvicinare le varie dirigenze sportive e non, per forme di collaborazione, lo ricordano le tantissime riunioni effettuate con il nuoto, il tennis e il calcio.
Tornando al vostro comunicato,……. “Settimi in particolare non coglie l’attimo”, è proprio disattento e superficiale aggiungo io, “si accorge solo ora della possibilità di attingere a contributi finalizzati all’impiantistica sportiva, e non lo comunica tramite le vie istituzionali, ma sul proprio profilo facebook”!!!! State parlando di una collaborazione fra la Federazione Italiana di Atletica Leggera e il Credito Sportivo, a favore delle Società di atletica leggera, uscita sul sito federale il 1 settembre 2016, alle ore 13.32, e pubblicata dalla FIDAL su Facebook, il giorno prima del vostro comunicato, e che io avevo condiviso alle ore 13.42 (basta andare nel mio profilo FB per vederlo) proprio per rendere immediatamente partecipi le società spoletine. Non è attività istituzionale, ma rapporti di singole Federazioni e comunque sono intervenuto, tanto che nel pomeriggio quel comunicato della FIDAL e poi stato condiviso, questo per voi significa improvvisazione e scarso rispetto delle istituzioni!!!
Anche l’ANCI ha fatto un protocollo con l’Istituto del Credito Sportivo per contributi a tasso zero, in favore dei Comuni, inviato il 31 agosto scorso, mi fosse sfuggito altro fatemene partecipe. Vi porto a conoscenza che abbiamo anche partecipato ad un Bando Erasmus Europeo in favore di manifestazioni sportive non agonistiche, per oltre 500.000,00 euro, mai fatto prima dal nostro comune il cui esito dovremmo saperlo entro il mese di ottobre. Vi ricordo anche che nonostante le note situazioni finanziarie del Comune di Spoleto, l’unico mutuo acceso da questa amministrazione in questi due anni è stato proprio in favore dello sport, per un intervento presso la Palestra dello Stadio pari ad un importo di 75.500,00 euro a tasso zero, restituibile in 15 anni. I rapporti nati con il credito sportivo e il CONI, hanno poi permesso alla ASD Ducato Calcio di accedere ad un altro mutuo a tasso zero di circa 140.000,00 euro che aveva scadenza a sportello.
Proclami tardivi non ne facciamo, come non facciamo promesse irrealizzabili, ma siamo pronti a cogliere ogni positiva situazione che dovesse verificarsi, i rapporti con il CONI e varie Federazioni Regionali e Nazionali sono ottimi. Personalmente sono pronto a qualsiasi forma di collaborazione, con coloro che scenderanno da quel piedistallo dove da qualche tempo si sono stabilizzati!”

Roberto Settimi


Condividi su:


Aggiungi un commento