"Pilota coraggioso e impavido", le gesta di Enio Ambrosi rivivono a 30 anni dalla scomparsa - Tuttoggi

“Pilota coraggioso e impavido”, le gesta di Enio Ambrosi rivivono a 30 anni dalla scomparsa

Redazione

“Pilota coraggioso e impavido”, le gesta di Enio Ambrosi rivivono a 30 anni dalla scomparsa

La storia del campione motociclistico perugino al centro di un sito internet e di un libro digitale realizzati dal nipote Federico Ambrosi
Dom, 25/02/2018 - 11:04

Condividi su:


“Pilota coraggioso e impavido”, le gesta di Enio Ambrosi rivivono a 30 anni dalla scomparsa

Anni di ricerche, appunti, interviste, ritagli di giornale. Un lavoro certosino quello realizzato da Federico Ambrosi, autore del libro digitale “Enio Ambrosi – Un centauro di grande temperamento”, che sarà presentato il 2 marzo alle ore 18.30 presso l’Etruscan Chocohotel di Perugia.

L’opera sarà direttamente consultabile e scaricabile dal sito internet www.enioambrosi.it che sarà lanciato online proprio il 2 marzo, nei giorni in cui cade il trentennale della scomparsa – nel 1988 – del motociclista originario del quartiere di Elce. “Si tratta – spiega Ambrosi, nipote del centauro – di un lavoro cresciuto nel tempo. Tutto è partito anni fa, quando per caso ritrovai in una scatola in soffitta vecchie foto di mio zio Enio e i ritagli dei giornali dell’epoca che celebravano le sue gesta. Da lì mi sono messo alla ricerca di tutto il materiale possibile per ricostruire la sua carriera sportiva. Spinta decisiva mi è arrivata dall’aiuto di Franco Sabatini, grande pilota, meccanico e appassionato di motociclismo d’epoca, che mi ha dato accesso al suo sconfinato archivio”.

Una volta catalogato fotografie, articoli, riviste di settore, Ambrosi ha deciso di digitalizzare il tutto. “La scelta è caduta – spiega l’autore – sull’apertura di un sito internet – realizzato grazie all’aiuto fondamentale  dell’amico Enrico Cenci – dedicato alla zio, nel quale è possibile ripercorrere tutta la sua carriera, divisa anno per anno, con tanto di gallerie con foto storiche delle gare che lo avevano visto protagonista, ad esempio l’edizione del 1956 del Motogiro d’Italia, al quale si piazzò terzo, il conseguimento del titolo di Campione Italiano Juniores categoria 175 cc nel 1959,  o ancora la vittoria nel 1957 della tappa Arezzo – Perugia del Motogiro, che lo vide trionfare sul traguardo della sua città, al termine di una corsa eroica condotta sotto una pioggia incessante per tutto il percorso. Non a caso, il titolo del libro “Un centauro di grande temperamento” è stato ripreso da un articolo di una rivista del tempo, che descriveva mio zio come un pilota coraggioso e impavido”.

Il sito internet sarà accessibile a tutti senza alcuna registrazione. Gli utenti potranno leggere direttamente il libro sfogliandone le pagine sulla piattaforma appositamente creata, oppure scegliere di scaricarlo e salvarlo (in formato pdf) sul proprio computer o smartphone, il tutto naturalmente in forma gratuita. “Nessun obiettivo di lucro – sottolinea Ambrosi – ma solo la voglia di ricordare le gesta sportive di mio zio Enio e di farle conoscere alle generazioni presenti e future. Un omaggio dovuto a uno sportivo, per l’appunto, di grande temperamento”.

Aggiungi un commento