Perugia, studentessa americana cade dal balcone | E’ grave

Perugia, studentessa americana cade dal balcone | E’ grave

Sulla vicenda indaga la polizia | Iniziato l’intervento chirurgico – AGGIORNAMENTI


share

Aggiornamento ore 19.50 – I due interventi chirurgici, cui la ragazza americana caduta la notte scorsa da una finestra di una abitazione del centro storico di Perugia è stata sottoposta, si sono protratti oltre i tempi previsti. Nelle varie fasi sono state impegnate più equipe di chirurghi, anestesisti e personale di sala operatoria, infermieri e tecnici, per oltre 50 unità. Solo intorno alle 20 la studentessa sarà nuovamente trasferita nel reparto di Rianimazione. Sono stati eseguiti interventi riparatori alla vescica, alla colonna vertebrale e al bacino. È stato anche eseguito un intervento  per la ricostruzione del femore anteriore. Durante le attività chirurgiche si sono rese necessarie diverse trasfusioni di sangue, il cui numero finale è cresciuto rispetto a quello preventivato: sono state infatti necessarie 12 sacche, rispetto alle 8 inizialmente richieste al servizio Trasfusionale. La prognosi resta riservata e la paziente viene costantemente monitorata.
Domani, al loro arrivo in Italia, i familiari entreranno in contatto con la Dott.ssa Luisella Pieri della Direzione medica, che li accoglierà in Ospedale. Sono stati attivati i contatti per offrire loro ospitalità nella struttura del residence Chianelli.

———————

Aggiornamento ore 16.20 – Sono stati informati i genitori della ragazza americana caduta da balcone di casa questa notte: a mettersi in contatto con loro, i medici  del Santa Maria della Misericordia, prima del doppio intervento chirurgico ancora in fase di svolgimento. A favorire il contatto, come informa l’ufficio stampa dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, è stata l’insegnante del gruppo di studio di cui fa parte la giovane studentessa, che ha riferito ai congiunti della giovane quanto dichiarato dal medico della Rianimazione, Dr. Antonio Galzerano, che, con le cautele del caso, ha rappresentato la gravità della situazione, sintetizzando le attività chirurgiche da effettuare con criterio d’urgenza. Trattandosi di una cittadina straniera, sono stati anche attivati i canali diplomatici con l’Ambasciata Americana a Roma. Si é appreso che i genitori sbarcheranno a Fiumicino nel primo pomeriggio ed in auto raggiungeranno poi Perugia.

———————–

Aggiornamento ore 12.38 – E’ da poco iniziato un delicato intervento chirurgico sulla giovane ragazza americana, soccorsa questa notte dai sanitari del 118 e trasportata in codice rosso al Santa Maria della Misericordia dopo esser caduta dal balcone al terzo piano del palazzo dove alloggia. La ragazza è da poco entrata in Sala operatoria per essere sottoposta ad un intervento chirurgico riparativo-ricostruttivovescicale, effettuato dall’equipe dal  Prof. Ettore Mearini, con l’assistenza anestesiologica dei Dottori Antonio Galzerano e Barbara Bifarini. A seguire, l’intervento alla colonna vertebrale, gravemente compromessa a seguito del trauma da caduta, che verrà impegnato il  Dr. Antonello Panti della struttura complessa di Ortopedia e Traumatologia diretta dal Prof. Auro Caraffa. Una nota dell’ufficio stampa dell’Azienda Ospedaliera di Perugia comunica  che i sanitari prevedono  una durata complessiva di 6-7 ore per entrambi gli  interventi chirurgici. Un importante supporto  viene  fornito anche  dal Servizio Trasfusionale diretto dal Dr. Mauro Marchesi, che ha già messo a disposizione 8 sacche di sangue ed emoderivati.

———————–

Ore 10.51 – E’ ricoverata nel reparto di Rianimazione in prognosi riservata una giovane donna di origini americane (S. N. le iniziali del suo nome) soccorsa  circa alle 2 della  scorsa notte  dai sanitari del 118 in una via del centro storico di Perugia, a poche decine di metri da Corso Vannucci. Trasportata in codice rosso al Pronto Soccorso del S. Maria della Misericordia le sono state riscontrate lesioni molto gravi agli arti inferiori, al bacino e ad organi interni. I soccorritori, come si legge in una nota dell’Ufficio Stampa dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, hanno accertato che la giovane era in stato di completa incoscienza. Si ritiene  che sia caduta al suolo da un’altezza superiore ai 3 metri. A prestare le prime cure il Dr. Massimo Siciliani, che ha richiesto la collaborazione di specialisti ortopedici, rianimatori ed urologi. La giovane  donna, che compirà 20 anni nei prossimi giorni,  risiede  in Florida. E’  stata messa in sicurezza e ricoverata in Rianimazione, dove viene costantemente monitorata.

————————-

Ore 10.23 – Si trova a Perugia per studio la giovane americana 20enne, originaria della Florida, che, intorno alle 2 della scorsa notte, è precipitata dal balcone del terzo piano di un palazzo tra via Oberdan e via Santa Lucia, nel centro storico del capoluogo umbro. La giovane si trova ora ricoverata in gravi condizioni nel Santa Maria della Misericordia, dove è stata soccorsa da un’equipe di rianimatori, ortopedici e chirurghi. Sul posto l’ambulanza della Croce Rossa e la polizia, con Squadra Volante, Mobile e Scientifica, che sta indagando sull’accaduto. Da una primissima ricostruzione, si traterebbe di una dinamica del tutto accidentale, forse legato all’alcol che aveva bevuto durante la serata.

La giovane aveva preso in affitto l’appartamento al terzo piano: con lei altre cinque connazionali, anche loro in Italia per studio. Le ragazze sono state tutte sentite dal magistrato, che coordina le indagini con la polizia. Insieme ieri si erano recate in Toscana, poi la serata in casa. Sembra inoltre che la 20enne stesse parlando al telefono cellulare poco prima della caduta.

share

Commenti

Stampa