Perugia, cultura / Una task force per rilanciare la città - Tuttoggi

Perugia, cultura / Una task force per rilanciare la città

Redazione

Perugia, cultura / Una task force per rilanciare la città

Severini, "città universitaria e di alta formazione" / Il tavolo tra comune, atenei, conservatorio e accademica
Ven, 26/09/2014 - 18:49

Condividi su:


Perugia, cultura / Una task force per rilanciare la città

Una task force Comune – istituzioni di alta formazione per rilanciare, in sinergia tra loro, il ruolo di Perugia in un contesto nazionale e internazionale. Questo il senso di un primo incontro a Palazzo Penna, convocato dall’ assessore alla cultura-turismo-università, Teresa Severini, al quale hanno partecipato i Rettori Moriconi e Paciullo, il direttore dell’ Accademia di belle arti, Paolo Belardi, ed il direttore del Conservatorio, Piero Caraba.
Vogliamo individuare – spiega l’ assessore Severini – una strategia unica che, rispettando le autonomie di ognuno, permetta di far emergere le eccellenze perugine nel mercato globale della formazione creando una rete di condivisione che permetta di ottimizzare i progetti portati avanti dall’assessorato stesso e dai singoli istituti”.
Unanimi i pareri positivi dei partecipanti al tavolo, con suggerimenti e proposte. Secondo il Rettore Moriconi, che plaude all’iniziativa, vanno coinvolti anche altre realtà formative di eccellenza come la Scuola di Giornalismo radiotelevisivo e la Scuola di Lingue estere dell’Esercito; il Rettore Paciullo, dopo una analisi dei motivi che hanno determinato un calo di iscrizioni universitarie, ha valutato che la rete tra le istituzioni che si verrà a creare consentirà di arricchire, anche tramite accordi con i privati, l’offerta culturale e di intrattenimento della città, così da attrarre gli studenti stranieri con una programmazione mirata e cosmopolita.
Dall’ incontro sono arrivate anche notizie positive. Caraba ha comunicato che il Conservatorio registra un incremento delle iscrizioni del 40% (ma paradossalmente non può aumentare il numero dei corsi!) soprattutto di studenti cinesi in particolare interessati al belcanto, e che l’Istituto è pronto a varare per il 2015, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, un proprio cartellone di concerti in un’ottica di compartecipazione. Il direttore dell’ Accademia Belardi ha proposto di creare un marchio comune che riunisca e identifichi l’Alta formazione di Perugia per una comunicazione univoca e più efficace, soprattutto all’estero, e lavorerà su questo.
“Prende il via – è il commento dell’ assessore Severini – un nuovo percorso di rilancio di Perugia basata sulla valorizzazione della sua secolare vocazione universitaria. Ora occorre continuare questo lavoro focalizzando l’attenzione sulla necessità di potenziare la comunicazione, sia in termini di scambio di conoscenze su attività e programmi all’interno di questa innovativa task force che in termini di comunicazione condivisa rivolta ai cittadini di Perugia, ma, ancor più, verso il contesto nazionale e internazionale nel quale Perugia vuole proporsi come città universitaria attrattiva e ospitale. Ed auspico vivamente che a questo progetto possano partecipare anche altre realtà formative d’eccellenza”.
Un primo segnale sarà nel prossimo numero del Vivaperugia un messaggio di benvenuto agli studenti dei quattro Istituti. “Un atto di cortesia da parte di Perugia verso coloro che la scelgono come sede di studio e un primo passo anche verso una nuova veste di questo organo di informazione che – anticipa l’Assessore Severini – dal prossimo anno sarà rinnovato e reso più funzionale”.
Ma è soltanto il punto di partenza verso ulteriori servizi agli studenti, convenzioni e garanzie che si stanno predisponendo e saranno presentati nel prossimo futuro.

Aggiungi un commento