Pallavolo, così la nuova Serie A con la Bartoccini

Pallavolo, così la nuova Serie A con la Bartoccini

Redazione

Pallavolo, così la nuova Serie A con la Bartoccini

Per le perugine via libera della Lega
Dom, 26/07/2020 - 09:05

Condividi su:


Pallavolo, così la nuova Serie A con la Bartoccini

Via libera alla partecipazione della Bartoccini Fortinfissi Perugia al campionato di Serie A1 femminile di pallavolo per la stagione 2020-2021. Il Consiglio di amministrazione della Lega Pallavolo Serie A femminile, dopo aver ricevuto dalla Commissione ammissione ai campionati l’esame compiuto sulle società che hanno presentato domanda di iscrizione ai Campionati di Pallavolo femminile di serie A1 e A2 per la stagione 2020-21, ha provveduto a trasmettere al Consiglio federale della Fipav gli elenchi dei club ammessi.

Le squadre della prossima Serie A

Insieme alla Bartoccini Fortinfissi Perugia sono state dichiarate idonee: Imoco Volley Conegliano (TV), Uyba Volley Busto Arsizio (VA), Agil Volley Novara, Pallavolo Scandicci Savino del Bene (FI), Pro Victoria Pallavolo Monza (MB), Vbc Pallavolo Rosa Casalmaggiore (CR), Chieri 76 Volleyball (TO), Volley Bergamo, Azzurra Volley San Casciano (FI), Cuneo Granda Volley e Volley Millenium Brescia; dunque, in attesa di evoluzioni, un campionato che si prospetta a 12 squadre.

Soddisfatto il presidente Bartoccini

“Per noi – ha dichiarato il presidente delle ‘magliette nere’ Antonio Bartoccini – è la certezza di avere le carte in regola, qualora ce ne fosse mai stato il bisogno, di poter partecipare alla prossima stagione agonistica. Questa è la miglior risposta ai titoli di alcuni giornali che alludevano a nostre presunte irregolarità, è inutile entrare nel merito della questione ulteriormente e preferiamo pensare a quello che possiamo documentare. Il via libera da parte della Commissione Ammissione ai campionati, certifica che il nostro club si è comportato come richiesto dalle regole e che ci sono tutti i presupposti per intraprendere un’altra stagione nel Campionato più bello e difficile del mondo. Aabbiamo già iniziato a lavorare per farci trovare pronti”.