Orvieto, torna la musica al Mancinelli con le “Condivisioni Musicali”

Orvieto, torna la musica al Mancinelli con le “Condivisioni Musicali”

Ricco programma di concerti

share

 Sono cinque gli appuntamenti che si terranno dal 10 novembre al 9 dicembre 2018 presso il Ridotto del Teatro Mancinelli nell’ambito della rassegna Codnivisioni Musicali #2018 che, su iniziativa dell’Associazione “Adriano Casasole” – Scuola Comunale di Musica di Orvieto e dell’Associazione TeMa, si propone di rilanciare la tradizione dell’attività concertistica che per diversi anni ha fatto esibire le migliori espressioni della musica orvietana e del panorama contemporaneo italiano. Progetto a cui collaborano il Comune di Orvieto, la Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, l’Università delle Tre Età e la Filarmonica “Luigi Mancinelli” Banda Città di Orvieto.

L’obiettivo della nuova proposta culturale che coinvolgerà le migliori energie musicali presenti sul territorio, è quello di riconsegnare alla città di Orvieto, oltre alla programmazione teatrale, anche un cartellone musicale stabile per il mese di Novembre e Dicembre 2018.

Un cartellone che nel suo spirito artistico vuole far convivere la musica classica con le armonie italiane, coinvolgendo anche l’esecuzione bandistica come manifestazione di una cultura musicale che specialmente ad Orvieto si è diffusa negli anni.
Soprattutto sarà l’occasione per celebrare due importanti ricorrenze che coinvolgono la città di Orvieto: i 170 anni dalla nascita del Compositore e direttore d’orchestra orvietano, Luigi Mancinelli e 150 anni della scomparsa di uno dei più grandi compositori della musica italiana, Gioacchino Rossini che nella sua carriera giovanile ebbe intensi rapporti con la città della Rupe.
Ma il festival CONDIVISIONI MUSICALI continuerà nel 2019 con l’intento di celebrare degnamente i 40 anni dell’apertura della Scuola Comunale di Musica di Orvieto.

Il festival è stato presentato  nella “Sala Musica” del Teatro Mancinelli, dall’Assessore alla Cultura, Alessandra Cannistrà, dal Presidente dell’Associazione “Adriano Casasole”, Gabriele Anselmi, dalla Consigliera dell’Associazione TEMA Emanuela Leonardi, dal Presidente dell’Unitre Orvieto nonché coordinatore artistico della rassegna musicale Riccardo Cambri  dal direttore della Filarmonica Luigi Mancinelli-Banda città di Orvieto Maestro Lamberto Ladi.

“Dopo una serie di attività prettamente organizzative che hanno permesso alla Scuola di Musica di ritrovare un equilibrio e programmare a lungo termine grazie al bando – ha esordito Gabriele Anselmi  il progetto ‘Condivisioni Musicali’ completa un percorso di riorganizzazione che permetterà all’Associazione ‘Adriano Casasole’ di avere un sostanziale aiuto programmatico per i prossimi anni. Non è da sottovalutare, la programmazione didattica e pluriennale che hanno bisogno di organizzazione e certezza di tempi di programmazione. La Scuola di Musica è la scuola della città”.

“In un momento in cui si parla molto di reti, TeMa ha creduto molto in questo progetto e sta agendo in questa direzione – ha detto Emanuela Leonardi aggiungendo – TeMa ha sottoscritto protocolli d’intesa con la Fondazione per il Centro Studi Città di Orvieto, l’Associazione ‘Adriano Casasole’ e tutti una serie di soggetti culturali, turistici ed economici con cui rilanciare la città. In Italia si lavora sulla musica e il cinema, Orvieto ha delle rilevanze musicali notevoli, dall’organo in Duomo alla Banda cittadina, purtroppo usiamo ancora molto poco di questo potenziale”.

“Ho sempre pensato che per Orvieto era un peccato non avere una stagione musicale: ricordo per gli anni meravigliosi del Maestro Carlo Frajese e del Festival Valentiniano – ha affermato Riccardo Cambri – riguardo le sinergie artistiche e culturali, oggettivamente la Scuola di Musica ha ritrovato nuova energia. Il concerto ‘Piacere, Rossini!’ è un modo per ricordare colui che ha inventato il canto moderno. Affidava ai suoi allievi grandi testi tecnici. Oggi la situazione culturale vede grandi flussi di musicisti provenienti dall’Oriente per riscoprire le virtù di un arte di cui noi stessi non siamo custodi. Guido Barlozzetti impreziosirà con i suoi ricordi questo momento”.

“I concerti della banda nascono con idee, temi ed esperimenti – ha dichiarato Lamberto Ladi  così la banda si trasforma in un’orchestra, una vera e propria band con il supporto di coro e danza, fondendo un insieme di arti in un unico ambizioso progetto. Quest’anno ritorniamo a fare la banda. Il tema del concerto ‘Thriller. Concerto da paura’, è la paura. Si tratta di musiche da film divise per capitoli, spaziando dalla paura nella magia di ‘Harry Potter’ a ‘Edward mani di forbici’, a da ‘Pshyco’ non mancheranno emozioni e brividi di  paura”.

“Uno dei primi incontri che ho avuto da assessore è stato proprio con la Scuola di Musica con la quale abbiamo intessuto una costruttiva collaborazione ha ricordato l’Assessore Alessandra Cannistrà che ha aggiunto – “nonostante l’Italia sia custode di grandi figure storiche e contemporanee, verso il mondo dell’arte e dei suoi linguaggi nel nostro Paese in realtà c’è ancora molto da fare per elevare il livello di sensibilità”.

PROGRAMMA

Il festival si aprirà SABATO 10 novembre 2018 alle ore 18 presso il Ridotto del Teatro Mancinelli con PIACERE, GIOACCHINO ROSSINI!, concerto spettacolo per la ricorrenza del 150° della morte del compositore Gioacchino Rossini.
L’omaggio all’autore di immensi capolavori come Il Barbiere di Siviglia, La Cenerentola, La Gazza Ladra, Guillaume Tell sarà un mix della musica dei grandi capolavori rossiniani e il racconto della vita del maestro e della opere che ha scritto.
Verrà proposta una ricercata esecuzione di arie rossiniane dal soprano Myungjae Kho e dal tenore Massimo Di Stefano. Al pianoforte il Maestro Riccardo Cambri, assieme ad Olga Tarlev nelle musiche a quattromani. Con la collaborazione e le riflessioni dello scrittore Guido Barlozzetti.

DOMENICA 18 novembre ancora alle 18 nel Ridotto del Teatro Mancinelli il secondo appuntamento e con UNA VOCE INTORNO AL MONDO 
Melodie e canti della tradizione italiana.
Ne saranno protagoniste le indimenticabili melodie che hanno reso immortale nel mondo la tradizione musicale italiana. Il tenore Giordano Ferri, insieme ad alcuni componenti dell’Orchestra di Musica Popolare della Scuola Comunale di Musica di Orvieto “Adriano Casasole” – TheLittleBrownJug accompagnerà gli spettatori in un suggestivo percorso nei canti e nelle sonorità della musica italiana, intrecciando le esecuzioni liriche a quelle delle canzoni popolari.
TheLittleBrowJug: Lamberto Ladi (Sax) Andrea Tomasselli (Clarinetto) Carlo Frulloni (Fisarmonica) Luca Santoro (Chitarra), Alberto Casasoli (Contrabbasso), Alex Graziani (Percussioni), Vittorio Tarparelli (Piano) Gabriele Anselmi (Tromba). Partecipa la pianista, Elisa Casasoli.

DOMENICA 25 novembre sempre alle ore 18 al Teatro Mancinelli – ingresso gratuito – il festival prosegue con il Concerto della Filarmonica Luigi Mancinelli – Banda città di Orvieto dal titolo THRILLER – UN CONCERTO DA PAURA… dove la Musica dei film thriller sarà il filo conduttore.
Il gruppo della Filarmonica Luigi Mancinelli – Banda città di Orvieto è impegnato da anni in una nuova ricerca artistica che ha portato la Filarmonica ad eseguire brani inediti per il repertorio bandistico.
Attraverso la rielaborazione musicale del Maestro Lamberto Ladi  la formazione bandistica presenta un nuovo programma tratto dalle pellicole cinematografiche che hanno tenuto con il fiato sospeso molte generazioni di spettatori.

SABATO 8 dicembre 2018 di nuovo presso il Ridotto del Teatro Mancinelli alle 18 verranno proposte raffinate SUGGESTIONI PIANISTICHE nel Concerto della pianista Elena Anna Nefedova.
Elena Anna Nefedova è una tra le migliori pianiste del panorama nazionale. Originaria di Mosca e diplomata con 110 e lode nel novembre 2015 al Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma ha attenuto numeroso affermazioni in vari concorsi pianistici italiani ed esteri. Ha vinto, tra l’altro, la 23esima edizione del Concorso Pianistico Nazionale “Premio Venezia” organizzato dal Teatro La Fenice di Venezia.
Da anni tra il Premio Venezia e l’associazione TeMa esiste un’intensa attività di collaborazione che ha portato molti vincitori del prestigioso riconoscimento ad esibirsi al Teatro Mancinelli. Elena Anna Nefedova eseguirà musiche di: F. Schubert, C. Franck e R. Schumann.

DOMENICA 9 dicembre alle ore 18 sempre nel Ridotto del Teatro Mancinelli, infine, è in agenda il Concerto celebrativo dei 170 anni della nascita di Luigi Mancinelli che ha per titolo MANCINELLI, MUSICA E RICORDI. E’ affidata, infatti, alle musiche del grande compositore Orvietano la chiusura della prima parte della stagione CondivisioniMusicali #2018.
Un appuntamento importante che intende celebrare i 170 anni della nascita del celebre musicista avvenuta a Orvieto il 5 Febbraio del 1948.
Luigi Mancinelli è stato uno dei più importanti direttori d’orchestra del suo tempo, ma soprattutto è stato un ricercato compositore che ha saputo cimentarsi in varie forme musicali.
Con l’apporto del Maestro Riccardo Cambri (Pianoforte), del Maestro Dino Graziani (Violino), del Maestro Giuseppe Dolci (Violoncello) del Maestro Rita Graziani (Flauto) e del Coro della Città di Orvieto – Scuola Comunale di Musica “Adriano Casasole” diretto dal Maestro Silvia Cerquaglia e di alcuni componenti della Filarmonica Luigi Mancinelli, saranno eseguite varie composizioni strumentali e corali del Maestro Mancinelli in onore e nel ricordo della sua grande testimonianza musicale e di quella del fratello, Marino Mancinelli, tra i primi Direttori dello storico Istituto Musicale della Città di Orvieto e direttore d’orchestra in occasione dell’apertura del Teatro Mancinelli. All’evento parteciperà l’attore Roberto Baccello.
_______________

share

Commenti

Stampa