ORARI DEGLI IMPIANTI SPORTIVI: E' POLEMICA

ORARI DEGLI IMPIANTI SPORTIVI: E' POLEMICA

share

Pubblichiamo la gelida replica di Mauro Storri, Presidente del l'A.S. Volley Spoleto agli articoli apparsi sulla stampa locale dove si dava conto del nuovo orario degli impianti sportivi a Spoleto. Per precisare la posizione di Tuttoggi.info , chiariamo che l'articolo nasce da un comunicato stampa inviato dall'Amministrazione Comunale e che i riferimenti al Volley Spoleto sono specificamente frutto del redattore dello stesso .
Al momento quindi ci limitiamo a registrare entrambe le posizioni come dovuto  per diritto di replica .

“Sono appena venuto a conoscenza, leggendo alcuni giornali on-line della nostra città, che da lunedì 1° ottobre entra in vigore l' orario definitivo …era ora!

Ma la fonte di tale notizia sensazionale sarà attendibile?

Gli articoli non recano alcuna firma e l' A.S. Volley Spoleto non ha ricevuto nessuna comunicazione in merito.

Mi sentirei offeso e sdegnato se ciò fosse vero, e credo che lo stesso sarebbero le famiglie delle 150 iscritte che sopportano con sacrificio e da troppo tempo la precarietà di un orario provvisorio che danno per scontato fino a prova contraria. A questo punto non mi resta che porre qualche interrogativo all' autore di queste pagine, che pare scriva a nome dell' Amministrazione Comunale:

1-      chiunque Lei sia, “Signor X”, come mai non firma i suoi comunicati, peraltro non di secondaria importanza? Crede forse sia questa la migliore “risposta, ispirata alla responsabilità, alla trasparenza e alla concretezza” dell' Amministrazione Comunale?

2-      a cosa devo l' “onore” di essere informato, in qualità di Presidente di una Società Sportiva, dell' orario definitivo degli impianti solo attraverso la lettura fortuita di alcune testate on-line (fortuna loro!), quando dovrei essere io tra i primi ad averne comunicazione?

3-      potrebbe illustrarmi l' “ancor più oculata gestione degli spazi disponibili con un confronto serrato con le società sportive”? Nessuno si è rapportato con l' A.S. Volley Spoleto…

4-      per tutto ciò …non si vergogna?!?!

Aggiungo volentieri anche alcune doverose precisazioni:

1-      mi lascia pensare che tra le “circa 20 società e associazioni sportive che richiedono gli spazi pubblici” la Volley Spoleto è l' unica citata, e con espressioni fortemente lesive per la sua immagine, peraltro tutte da dimostrare. Se solo il “Signor X” si fosse firmato, sarebbe immediatamente chiamato a rispondere delle stesse nelle sedi opportune. Gettare un' ombra sulla Volley Spoleto rientra nei principi di “responsabilità, ..trasparenza e ..concretezza” di cui fa sfoggio nel suo articolo?

2-      l' Associazione che rappresento, inoltre, non intendeva polemizzare ma chiedere a gran voce quanto dovuto, cioè l' assegnazione di impianti sportivi e di un adeguato quantitativo di ore d' uso entro tempi ragionevoli e secondo criteri onesti ed equi. E la richiesta portava la firma del sottoscritto, che non si è mai nascosto dietro vane parole e stupidi cavilli.

3-      il “Signor X” sparla di un fantomatico incauto comportamento dell' A.S. Volley Spoleto “nell' utilizzo, ..cura e custodia della palestra dell' ITIS-IPSIA”, ma non dice che la stessa si distingue in mezzo ad altre Società per la non morosità nei confronti dell' Amministrazione Comunale (la morosità è il primo criterio di esclusione dal piano di assegnazione ore …pensa un po'!); che si dedica esclusivamente al settore giovanile dal '94, accrescendo anno dopo anno il suo vivaio, fino alle attuali 150 atlete; che, pur partecipando soltanto a campionati provinciali è stata prescelta dalla Federazione Nazionale per l' organizzazione del Torneo Internazionale “Città di Spoleto” fra le Nazionali Femminili Italiana, Belga e Croata, svoltosi con successo lo scorso 6 luglio 2007; e che nel gennaio scorso ha subìto un grave danno all' interno della palestra Pianciani -14 palloni squarciati-, senza che chi di dovere prendesse alcun provvedimento, o facesse i dovuti accertamenti, nemmeno di fronte a una denuncia presso l' Autorità Giudiziaria………………………………………….

4-      per tutto ciò, una sola parola per l' “anonimo scrivano”: VERGOGNA!!! ”

share

Commenti

Stampa