Operazione antidroga in piazza Danti, fermati con la droga nelle scarpe - Tuttoggi

Operazione antidroga in piazza Danti, fermati con la droga nelle scarpe

Redazione

Operazione antidroga in piazza Danti, fermati con la droga nelle scarpe

Polizia si accorge dello scambio di droga | In casa altra marijuana
Sab, 12/11/2016 - 17:29

Condividi su:


Operazione antidroga in piazza Danti, fermati con la droga nelle scarpe

Operazione antidroga, nel pomeriggio di ieri dell’11 novembre, messa a segno da parte della polizia di Perugia in Piazza Danti. Erano le 19.30 quando un equipaggio delle Volanti, di controllo in zona, ha notato che sulle scalette del Duomo, nella parte più appartata, due stranieri parlavano con un giovane. Non era la prima volta, anzi era da tempo che gli agenti del posto fisso del centro storico che notavano atteggiamenti sospetti in zona, soprattutto all’imbrunire. Per questo, è scattata l’operazione.

Gli agenti hanno potuto notare che un ragazzo, con discrezione, consegnava ad uno straniero una banconota ricevendo in cambio un involucro. Gli agenti hanno a quel punto sospettato che fosse avvenuta una cessione di droga, si sono avvicinati e hanno bloccato i due stranieri e controllati. Nelle tasche del giubbotto di uno dei due gli agenti hanno trovato10 euro e due dosi di marijuana. Nelle scarpe altri 9 involucri di carta bianca sigillati con scotch trasparente.

Anche l’altro straniero, dopo il controllo, è stato trovato in possesso, all’interno dei calzini che indossava, di 6 involucri termosaldati di colore bianco, contenenti lo stesso tipo di droga. Gli agenti li hanno a quel punto portati in Questura per gli altri controlli. Dopo i controlli della scientifica, si è scoperto che la droga di cui erano in possesso i due era marijuana per 27 e 11 grammi.

Perquisite dunque le case di entrambi, in un appartamento del centro storico. Nella camera da letto dell’uomo che aveva provato a vendere la droga, nel comodino, sono stati ritrovati due involucri di medie dimensioni in un cellophane nero, uno integro e l’altro lacerato. Anche in questo caso si trattava di marijuana per 30 grammi.

I due sono stati sottoposti ai rilievi foto dattiloscopici da personale della Polizia Scientifica dai quali è emerso, tramite il sistema AFIS, che si trattava di un cittadino di origine senegalese di 20 anni e di un gambiano di 19. Entrambi incensurati, sono titolari di permesso di soggiorno provvisorio per protezione internazionale. Il senegalese è stato arrestato per spaccio di stupefacenti e stamattina è stato processato con il rito direttissimo; il gambiano è stato denunciato in stato di libertà in concorso nel medesimo reato. Per entrambi sono state avviate le procedure per la revoca dei permessi di soggiorno.

©Riproduzione riservata


Condividi su:


Aggiungi un commento