Only Wine Festival, Città di Castello ancora sede della seconda edizione

Only Wine Festival, Città di Castello ancora sede della seconda edizione

Sabato 18 e domenica 19 aprile torna la kermesse dedicata ai migliori 100 produttori "under 40" e alle piccole cantine selezionate dall’A.I.S

share

A Città di Castello torna la seconda edizione di Only Wine Festival, la prima e unica manifestazione fieristica in Italia dedicata ai giovani Produttori e alle piccole Cantine, che si terrà ancora una volta nel centro storico tifernate sabato 18 e domenica 19 aprile.

La buona accoglienza dell’esordio ci ha indotto a dare fiducia a questa idea, giovane come i soggetti a cui si rivolge – dichiara l’assessore al Turismo e Commercio del Comune di Città di Castello Riccardo Carletti – promuovendo sia la cultura del vino, che in Umbria e in Alto Tevere è ancora in una fase di sviluppo, sia un approccio sano ed equilibrato a questa eccellenza italiana”.

Il centro storico sarà sempre più protagonista degli eventi che ospita”. – ha aggiunto l’assessore a margine degli incontri con i commercianti e i ristoratori di ieri – “Abbiamo voluto coinvolgere nell’organizzazione tutti i soggetti preposti all’accoglienza affinché ci siano una sinergia e un linguaggio comuni verso il turista o il visitatore, accompagnandolo al meglio nel suo soggiorno a Città di Castello. Il centenario di Alberto Burri ci responsabilizza ulteriormente in quanto valorizza gli eventi e allo stesso tempo richiede un surplus di impegno, perché ai flussi tradizioni se ne aggiungeranno altri, graditissimi ma meno definibili in quanto a gusti ed esigenze.  A partire da Only Wine Festival, ci viene offerta una grande occasione per promuovere l’enoviticoltura giovane ed emergente insieme al grande patrimonio artistico e culturale del centro storico, la sua gastronomia, i suoi negozi, la sua atmosfera”.

Organizzato da FieraShow, in collaborazione con A.I.S. nazionale e regionale Umbria e patrocinato dal Ministero delle Politiche Agricole, la Regione Umbria e il Comune di Città di Castello, Only Wine vedrà protagonisti quest’anno i migliori 100 produttori “under 40” italiani e le piccole cantine selezionati da A.I.S., che esporranno e faranno gustare il meglio della propria produzione attraverso degustazioni libere e guidate acquistando il ticket di 10 euro che dà diritto a 5 assaggi a scelta con calice personalizzato. Per coloro che invece vorranno imparare i segreti della degustazione e farne un momento di piacere consapevole in pochi ma essenziali passi, gli esperti sommelier AIS terranno anche corsi rapidi ad orari prestabiliti nel corso del weekend. Gli Speed Wine saranno della durata di circa 30 minuti ciascuno, a pagamento e su prenotazione.

Infine, per i più curiosi, i sommelier AIS diventeranno dei veri e propri Wine Coach, a disposizione per tour guidati su prenotazione e per piccoli gruppi, alla scoperta delle eccellenze regionali presenti alla kermesse, svelandone segreti, caratteristiche e abbinamenti ideali. Anche i tour guidati sono a pagamento e su prenotazione sul sito.

Tra le numerose novità di Only Wine Festival 2015, gli originali momenti dedicati all’Art Food, ovvero al cibo e alle sue rappresentazioni nell’arte, anche in omaggio al Maestro tifernate Alberto Burri. Il cibo diventa, così, non solo oggetto e “materiale” delle opere di artisti di tutto il mondo, ma anche opportunità per il pubblico di gustare l’arte. Giovani chef si ritroveranno a Città di Castello per interpretare la food art ed ovviamente il tutto sarà completato dall’abbinamento ad un buon vino. Altra importante novità sarà lo spazio espositivo interamente dedicato ai vini pregiati delle terre dei Balcani, ospiti d’eccezione per quest’anno.Si potranno così degustare i rossi corposi e longevi e gli eleganti bianchi della Bulgaria, gli aromatici nettari rumeni, passando poi ai vini della Macedonia, come il Vranec, quindi alla Serbia, con i suoi rossi rotondi, prodotti con la varietà Prokupac e alla Croazia il potente rosso Plavac Mali, per arrivare, infine, alla Grecia e alla Turchia, rispettivamente con l’Assyrtiko e il delicato Okuzgozu o il rarissimo Karazakis.

Only Wine sarà anche il luogo di incontro e confronto tra il mondo del vino e quello della ristorazione, grazie alla presenza di chef stellati, enologi, sommeliers, winemakers, con i quali si parlerà di strategie di vendita, formazione del personale, gestione della cantina, vini al bicchiere, abbinamenti e tutto quello che è cultura intorno al vino. Ad inaugurare la manifestazione sarà un convegno volto al confronto tra i giovani produttori europei “under 40”, che vedrà la partecipazione, tra gli altri, di giovani europarlamentari. Seguiranno giorni di degustazioni e laboratori di approfondimento, incontri e rappresentazioni, mostre d’Arte, eventi culturali.

 

share

Commenti

Stampa