Norcia, il 24 e 25 giugno Castelluccio potrebbe essere raggiungibile

Norcia, il 24 e 25 giugno Castelluccio potrebbe essere raggiungibile

Nel frattempo il comune fa il punto su demolizioni e rimozione delle macerie

share

Procede a Norcia capoluogo la rimozione delle macerie all’interno delle mura urbiche, la recente apertura del tratto che costeggia la Basilica di San Benedetto, collegando Piazza San Benedetto a Porta Ascolana ne è dimostrazione. Giovedì pomeriggio, al più tardi venerdì, è prevista la riapertura di Via Zara. Per quanto concerne la rimozione delle macerie intorno le mura, è previsto per la prossima settimana un incontro con la Sovrintendenza per verificare le procedure di intervento, come già avvenuto nei pressi di Porta Romana.

Nella frazione di San Pellegrino, tra le più colpite dal sisma, proseguono gli interventi di demolizione degli edifici da parte dei Vigili del Fuoco e contestualmente la VUS, assegnataria del servizio, procede alla raccolta delle macerie. Attualmente si sta procedendo con il secondo piano di intervento previsto (oltre 30 edifici da demolire).

Per quanto riguarda Castelluccio e’ in corso l’attivita’ di demolizione del primo piano che non e’ ancora stata completata perche’ si attende l’acquisizione di tutte le liberatorie da parte dei privati.

Sempre a proposito di Castelluccio, il Comune si sta adoperando per poter far raggiungere la frazione dalla strada principale eccezionalmente già nel prossimo week end, 24 e 25 giugno, mediante l’utilizzo esclusivo di navette.

Aggiornamenti sono previsti entro oggi. Si continua a perseguire intanto l’obiettivo di far riaprire la strada a fine giugno.

(modificato h 9,52 del 22 giugno)

share

Commenti

Stampa