Nocera Umbra "città che apprende": scuola capofila progetto internazionale

Nocera Umbra “città che apprende”: la scuola capofila del progetto internazionale

Redazione

Nocera Umbra “città che apprende”: la scuola capofila del progetto internazionale

Lun, 17/01/2022 - 14:15

Condividi su:


L'iniziativa coinvolge realtà di Grecia, Finlandia e addirittura Israele

L’Istituto Omnicomprensivo di Nocera Umbra sarà scuola capofila del Progetto Municipal and Schools for Learning Cities che, con una durata biennale, dal dicembre 2021 a novembre del 2023,  avrà come obiettivo quello di costruire delle buone pratiche centrate sul principio coniato dall’Unesco delle Learning Cities o Città che apprendono. Il progetto è fondato sul concetto di scuola come ecosistema che servirà come chiave per “rompere i muri della scuola” e trasmettere l’idea della città come aula scolastica.  Iniziative tese allo sviluppo sostenibile coinvolgeranno  enti pubblici del territorio e vedranno la partecipazione e condivisione delle attività scolastiche con le autorità cittadine locali; il mondo delle associazioni e le famiglie degli studenti collaboreranno a progetti di cittadinanza attiva.  

I partecipanti al progetto

Parteciperanno al Progetto la città di Modin in Israele, con cui l’Istituto Superiore di Nocera Umbra ha già costruito nel settembre 2020 un progetto di gemellaggio in collaborazione con l’Ambasciata Israeliana, la scuola Platon m.e.p.e Katerini, Grecia, il Comune di Alcora, Spagna ed infine l’Università di Kuopo della Finlandia Orientale. Sarà proprio l’Istituto Omnicomprensivo di Nocera Umbra la scuola di riferimento del Progetto che, coordinando i lavori per lo sviluppo di competenze individuali e modelli di buon pratiche, organizzerà in collaborazione con l’Associazione Nazionale Borgo del Respiro Italia un Festival del Respiro e delle Learning Cities, inaugurando un itinerario di walkability e di detective del verde.

Viviamo in una società caratterizzata da continui cambiamenti, in cui si ridefiniscono norme sociali, economiche e politiche; pertanto è importante che il mondo della scuola si apra e si adatti a questa rapida evoluzione, attraverso un apprendimento permanente e lavori per una società  davvero sostenibile”, spiega il professor Maurizio Morini, Coordinatore del Progetto, finalizzato a costruire una rete di comunità e di città di apprendimento e che porterà la cittadina di Nocera Umbra ad entrare nel Global Network of Learning Cities (CNLC): sistema di città che condividono  sfide, soluzioni e buone pratiche per promuovere l’apprendimento permanente nei rispettivi paesi.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!