Narni, Centro Antiviolenza Donne aperto telefonicamente | Consiglio comunale in videoconferenza - Tuttoggi

Narni, Centro Antiviolenza Donne aperto telefonicamente | Consiglio comunale in videoconferenza

Redazione

Narni, Centro Antiviolenza Donne aperto telefonicamente | Consiglio comunale in videoconferenza

Rimane aperto telefonicamente il Centro Antiviolenza Donne Insieme di Narni-Amelia che a causa del Coronavirus ha dovuto chiudere la sede e i ricevimenti fisici delle donne in difficoltà
Mer, 25/03/2020 - 11:32

Condividi su:


Narni, Centro Antiviolenza Donne aperto telefonicamente | Consiglio comunale in videoconferenza

Rimane aperto telefonicamente il Centro Antiviolenza Donne Insieme di Narni-Amelia che a causa del coronavirus ha dovuto chiudere la sede e i ricevimenti fisici delle donne in difficoltà. A comunicarlo sono i responsabili del Centro e l’assessorato comunale ai servizi sociali. I numeri telefonici a cui rivolgersi sono il fisso 0744240845, attivo 24 ore su 24, e il cellulare 3346042156, contattabile anche via SMS.

Il Centro Antiviolenza informa inoltre che per tutte le emergenze ci si può rivolgere al numero nazionale antiviolenza 1522, al numero verde regionale Umbria 800 86 1126 e alle forze dell’ordine. “Il nostro obiettivo e la nostra funzione – spiegano dal Centro – rimane attiva, sempre al fianco delle donne che subiscono violenza”.

Consiglio comunale in videoconferenza 

A causa del coronavirus e delle restrizioni conseguenti stabilite dal Dpcm governativo, per tutta la durata dell’emergenza COVID-19 le sedute del Consiglio comunale si terranno in videoconferenza. La decisione è stata formalizzata da un decreto del presidente del Consiglio comunale, Giovanni Rubini, che ha stabilito modalità e termini di partecipazione alle adunate consigliari.

Le sedute, spiega il decreto, possono svolgersi senza la partecipazione fisica dei componenti l’organo collegiale ad eccezione del presidente del Consiglio e del segretario generale. Le condizioni fondamentali per la validità della seduta sono che il collegamento audio-video sia idoneo a garantire la possibilità di accertare l’identità dei componenti che intervengono in videoconferenza e a regolare lo svolgimento dell’adunanza, oltre a constatare e proclamare i risultati delle votazioni.


Condividi su: