Movida molesta, opposizioni su ordinanza sindaco "La toppa è peggio del buco!" - Tuttoggi

Movida molesta, opposizioni su ordinanza sindaco “La toppa è peggio del buco!”

Davide Baccarini

Movida molesta, opposizioni su ordinanza sindaco “La toppa è peggio del buco!”

Gio, 02/09/2021 - 18:45

Condividi su:


Per Codovini (UC), Conti (M5S), Corbucci e Ventanni (Pd) le limitazioni circoscritte a due sole zone del centro sono "inique", anche perchè a ridosso del "Settembre Umbertidese"

L’ordinanza ‘anti movida molesta’ del sindaco di Umbertide Luca Carizia – che limita somministrazione di alcol e musica da oggi (giovedì 2) fino al 30 settembre – non ha certo risparmiato le prime roventi polemiche.

Non solo è inopportuna, ma insensata – dicono congiuntamente i consiglieri di opposizione Giovanni Codovini (Umbertide Cambia), Giampaolo Conti (M5S), Filippo Corbucci e Matteo Ventanni (Pd Umbertide) – e attesta il fallimento delle politiche su sicurezza, decoro e legalità di questa Giunta“.

Le minoranze criticano soprattutto le limitazioni ristrette a sole due zone del centro storico, Piazza Matteotti e Via Gabriotti: “Una decisione iniqua, che vieta ad alcuni, permettendo ad altri, di fatto spostando semplicemente il problema“.

Altro punto di protesta riguarda l’aver emanato il provvedimento – “dopo mesi che la cittadinanza richiedeva un intervento” – nel momento in cui sta per iniziare il “Settembre Umbertidese”, “creando così disparità negli esercizi commerciali“.

Se vi sono state violazioni della legalità e della quiete pubblica si interviene specificamente, – continuano le opposizioni – cioè con ordinanze amministrative mirate e soprattutto con controlli di polizia, proprio nei confronti di chi le viola e non coinvolgendo altre attività e interi quartieri di richiamo pubblico. Da ultimo, con piena contraddizione, le limitazioni riguardano anche le bevande analcoliche!”.

“Invece che chiudere bar e ristoranti, che peraltro hanno subito notevoli danni con il Covid, perché il sindaco Carizia si ostina a non rendere sicura la città promuovendo un coordinamento delle forze dell’ordine? I cittadini chiedono provvedimenti giusti, equi e non un’ordinanza dell’ultimo minuto emessa sotto pressione, della serie ‘quando la toppa è peggio del buco’”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!