Morte di Alessio, il dolore e il lutto prima delle domande

Morte di Alessio, il dolore e il lutto prima delle domande

Redazione

Morte di Alessio, il dolore e il lutto prima delle domande

Mer, 29/09/2021 - 16:49

Condividi su:


Disposta l'autopsia sul corpo del 18enne deceduto martedì sera in un incidente a San martino in Colle | La dinamica secondo i primi rilievi

E’ il giorno del dolore a San Martino in Colle, comunità che piange per la morte di Alessio Galletti, appena 18enne. Un incidente, quello di martedì sera, che ha sconvolto un’intera comunità, insieme alla famiglia, agli amici e ai compagni di scuola.

Alessio, ragazzo allegro e appassionato del suo scooter, è morto a due passi da casa, lungo la Marscianese.

La prima ricostruzione dell’incidente

Secondo una prima ricostruzione e i rilievi della polizia locale, Alessio in sella al suo scooter stava rientrando per la cena e si era fermato per dare la precedenza e poi svoltare verso la via di casa. In quel momento sarebbe stato tamponato da un’auto condotta da una donna, sbalzato sull’asfalto e investito da un’altra vettura, che procedeva in direzione opposta, anche questa condotta da una donna.

Alessio, ferito gravemente, è stato soccorso sul posto dal personale del 118 e poi trasportato in gravissime condizioni in ospedale, dove è però giunto privo di vita, a seguito della gravità delle lesioni riportate.

Le indagini sull’incidente

Entrambe le donne coinvolte nell’incidente, sconvolte, sono state sottoposte ad accertamenti, che avrebbero dato esito negativo. Un atto dovuto in questi casi. Così come l’autopsia sul corpo del povero Alessio, disposta dal magistrato di turno, Manuela Comodi. Tutti e tre i veicoli sono stati posti sotto sequestro.

Le domande e il dolore

Verifiche che consentiranno di accertare la dinamica del tragico incidente. Ma oggi, prima ancora delle domande, è il giorno del dolore a San Martino in Colle, che ricorda il suo Alessio. In attesa di potergli porgere l’ultimo saluto. Per i funerali si dovrà attendere il nulla-osta del magistrato, sono una volta eseguita l’autopsia.

La comunità locale si è stretta intorno alla famiglia Galletti, molto conosciuta e stimata.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!