"Medicus, premio Gentile da Foligno" a monsignor Vincenzo Paglia

“Medicus, premio Gentile da Foligno” a monsignor Vincenzo Paglia | Riconoscimenti anche a Banfi, Angela e Colaiacovo

Redazione

“Medicus, premio Gentile da Foligno” a monsignor Vincenzo Paglia | Riconoscimenti anche a Banfi, Angela e Colaiacovo

Gio, 12/05/2022 - 18:27

Condividi su:


Ospite il critico d'arte Vittorio Sgarbi

Il Premio “Medicus – Gentile da Foligno” 2022 sarà assegnato a monsignor Vincenzo Paglia, presidente della Commissione per la Riforma Socio-Sanitaria della popolazione anziana. Riconoscimenti anche a Piero Angela, Lino Banfi e al cavalier Carlo Colaiacovo. Si parte giovedì 19 maggio e si andrà avanti per tre giorni con conferenze ed iniziative scientifiche, a scopo divulgativo.

Le date

Il tema è la tutela dei diritti della popolazione anziana, che passa anche attraverso un rapporto stabile con le nuove generazioni che scommettono sul loro futuro ma anche su quello dei propri nonni. Si parlerà anche di questo, infatti, nel corso dell’edizione 2022 dell’evento “Medicus: premio Gentile da Foligno”, in programma a Foligno, a Palazzo Trinci dal 19 al 21 maggio. L’iniziativa è promossa dall’ associazione Sophia-Umbria Marche, in collaborazione con Ministero della salute, Regione Umbria, Provincia di Perugia, Comune di Foligno, Camera di commercio dell’Umbria, Federsanità Anci Umbria, Ordine dei medici di Perugia, Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri, Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, Ente Giostra della Quintana.

L’invecchiamento

Nel corso della presentazione dell’evento, è intervenuto, tra gli altri, Moreno Finamonti, presidente dell’associazione Sophia-Umbria Marche, che ha ricordato la figura di Gentile da Foligno, la modernità del suo approccio scientifico, antesignano, 300 anni prima, del metodo scientifico-sperimentale di Galileo Galilei. Finamonti ha anche parlato del tema dell’invecchiamento e dell’importanza di garantire una vita dignitosa agli anziani coinvolgendo in particolar modo i giovani che devono prendere coscienza del mondo, della società in cui vivono e dove vivranno quando diventeranno ‘vecchi’. Sono intervenuti anche il sindaco di Foligno, Stefano Zuccarini, e Caterina Lucangeli, consigliere con incarico ai grandi eventi.

Il programma

Il programma del 19 maggio prevede alle 10 un incontro con le scuole superiori di Foligno per selezionare le tre migliori poesie che hanno partecipato ad una selezione sul tema “Il giovane e vecchio”. Alle 12 incontro tra gli studenti e la scrittrice Edith Bruck. Alle 17  Vittorio Sgarbi parlera di “Come l’arte ha saputo rappresentare la vecchiaia”. Alle 18,30 consegna del premio “Gentile da Foligno a mons. Vincenzo Paglia, presidente della commissione per riforma socio-sanitaria della popolazione anziana, per l’impegno profuso a tutela dei diritti dell’anziano. Verrà poi presentata la carta dei diritti degli anziani e dei doveri della comunità a cura di mons. Paglia. Nella serata di venerdì 20 maggio, alle 20,30, incontro con l’urologia, l’oculistica, l’udito, la psichiatria, la medicina predittiva con la partecipazione di esperti del settore. Interverrà anche Filippo Anelli, presidente dell’ordine nazionale dei medici e odontoiatri d’Italia. Nella giornata conclusiva del 21 maggio, alle 10, incontro con l’ordine dei medici, a Perugia, per trattare il fenomeno dell’invecchiamento nell’attuale servizio sanitario e le nuove prospettive. Alle 20,30, nella corte di Palazzo Trinci, verrà consegnato il premio ‘Gentile da Foligno’ ai “grandi del passato”, personaggi illustri che si sono distinti in vari settori.

Gli altri premiati

Saranno premiati il giornalista Piero Angela, “per il suo contributo alla divulgazione scientifica”; l’attore Lino Banfi “per aver saputo valorizzare la figura dell’anziano e sensibilizzare la società, sulla sua condizione attuale, attraverso la televisione”; Carlo Colaiacovo “per aver contribuito con la sua attività e la sua alta professionalità imprenditoriale, allo sviluppo del Paese e a far conoscere la nostra regione nel mondo”. Premiazioni le tre migliori poesie con la consegna delle borse di studio ai vincitori.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!