L’ex parlamentare Maurizio Ronconi ha denunciato ai Carabinieri,  il Vice Premier Luigi Di Maio

L’ex parlamentare Maurizio Ronconi ha denunciato ai Carabinieri, il Vice Premier Luigi Di Maio

L’accusa è quella di minaccia, pronto a devolvere tutto alla Caritas di Foligno

share

L’ex parlamentare Maurizio Ronconi ha querelato il Vice Presidente del Consiglio, nonchè Ministro del Lavoro, onorevole Luigi Di Maio.

A renderlo noto è lo stesso Ronconi, che questa mattina si è presentato alla stazione dei Carabinieri di Spello, suo luogo di residenza, per avviare il procedimento legale contro il leader del Movimento Cinque Stelle, accusandolo di minacce.

La querela – spiega – è per aver minacciato gli ex parlamentari che hanno presentato ricorso avverso alla delibera del taglio dei vitalizi.

Maurizio Ronconi infatti, è stato senatore dell’allora Polo della Libertà nel 1996 come esponente del Cdu di Ferdinando Casini, venne poi candidato dalla Casa delle Libertà alla presidenza della Regione Umbria nel 2000 e quindi rieletto nel 2001 sempre al Senato della Repubblica, sotto le insegne del centrodestra.

Torna in Parlamento, questa volta alla Camera dei Deputati sempre con la Casa delle Libertà, ma eletto in un collegio in Toscana.

E’ stato anche consigliere regionale e provinciale, insomma, una vita in politica e adesso è pronto a ‘trascinare in tribunale’ proprio Di Maio che ha fatto della ‘guerra alla casta e della lotta ai privilegi’ uno dei suo cavalli di battaglia politici e governativi.

Tornando alla querela, Ronconi nelle sue motivazioni ricorda che il Vice Premier ha minacciato il Consiglio di Giurisdizione della Camera, intimando di emettere sentenza avversa ai ricorrenti, per aver minacciato pressioni nei confronti della Presidente del Senato’.

“In quindici anni di impegno parlamentare – incalza Ronconi – non ho mai ricevuto nemmeno un avviso di garanzia, ho rinunciato alla mia professione di medio e non mi sono certo arricchito, non tollero che uno sfaccendato – così lo definisce l’ex parlamentare folignate – possa indicarmi come dis..onorevole”.

“Ora – conclude Ronconi – vedremo se l’onorevole Di Maio ricorrerà alla immunità parlamentare o accetterà il giudizio di un tribunale”.

In caso di vittoria, e quindi di ottenimento di un risarcimento, Ronconi devolverà tutto, così dichiara, alla Caritas Diocesana di Foligno, che comprende anche il Comune di Spello dove risiede.

share

Commenti

Stampa