Legacoop restituisce a Giano dell’Umbria l’asilo lesionato dal sisma

Legacoop restituisce a Giano dell’Umbria l’asilo lesionato dal sisma

Inaugurato “I colori del Mondo” grazie ai fondi per il sisma delle cooperative

share

Dopo le scosse dell’agosto/ottobre 2016 il Comune di Giano dell’Umbria, si è trovato ad affrontare una situazione estremamente grave. La struttura della frazione di Bastardo che ospitava l’asilo nido della zona, con 26 bambini e bambine è stata demolita per inagibilità. L’urgenza ha costretto il Comune a dover trasferire il nido all’interno di una sede temporanea, che già accoglieva un centro sociale per anziani.

Il Comune di Giano, aveva da tempo in progetto di allocare in una diversa struttura il nido, e grazie alla Cooperativa IL CERCHIO di Spoleto che gestiva l’asilo nido, è riuscita con la mediazione di Legacoop Umbria, ad ottenere parte dei fondi raccolti a livello nazionale da Legacoop destinati, appunto, a finanziare progetti nelle aree colpite dal sisma.

Con l’assenso del Comitato per la ripartizione dei fondi, avvenuto i primi giorni del mese di gennaio 2017, il Comune di Giano dell’Umbria e la Cooperativa Il Cerchio si sono impegnate a superare tutte le ultime difficoltà per finire le opere strutturali interne ed esterne così ad ottenere l’autorizzazione al funzionamento del nuovo servizio ai sensi del regolamento regionale.

Il 14 settembre 2017 il Comune di Giano, ha così avviato l’attività didattica nel nido denominato “I colori del mondo”, che si è aggiunto alla “sezione primavera” già esistente, accogliendo i 26 bambini e bambine del territorio rimasti in condzioni precarie di assistenza all’infanzia.

Presenti all’inaugurazione per le cooperative il Presidente di Legacoop Umbria Dini Ricci e quello di Legacoop Nazionale Mauro Lusetti che ha dichiarato. “L’iniziativa di oggi consente di mantenere accesi i riflettori su queste zone che hanno ancora bisogno dell’aiuto e della solidarietà non solo dei cooperatori, ma del paese tutto”.

Il finanziamento ha permesso di realizzare: il rifacimento degli spazi esterni dedicati ai bambini (aiuole, prato, piante etc); l’allestimento dei giochi degli spazi esterni; acquisto degli arredi interni (lettini, librerie, tavolinetti e seggioline etc); tende per tutte le aree e zanzariere; Cucina attrezzata (che ha permesso di innalzare la qualità del servizio con la preparazione dei pasti in loco;

Presenti anche il sindaco di Giano dell’Umbria Marcello Bioli e il Presidente della Regione Catiuscia Marini che ha detto: “La cooperativa Il Cerchio ha saputo rispondere negli anni con modelli di assistenza, educativi, innovativi e adeguati alle esigenze delle famiglie. E quindi un progetto che ha un grande valore per l’Umbria ed il Territorio”.

.

share

Commenti

Stampa