La Sir passa anche a Ravenna

La Sir passa anche a Ravenna

Leon implacabile, festa doppia per Lanza: esultano i 300 Sirmaniaci in Romagna


share

Con una prova di spessore e di alto livello la Sir Safety Conad Perugia espugna il Pala De Andrè di Ravenna sconfiggendo in tre set i padroni di casa della Consar di fronte a poco meno di tremila spettatori.

Festa a fine gara per i circa trecento Sirmaniaci che hanno approfittato della giornata primaverile e della vicinanza della trasferta per salire in massa in Romagna, per essere sempre vicini ai loro beniamini e per ammirare una Perugia bella e concreta.

Non inganni il risultato finale: Ravenna se l’è giocata con qualità e con un’ottima prova soprattutto a muro ed in difesa. Ma i Block Devils non si sono innervositi, hanno tenuto mentalmente il campo con il piglio della grande squadra ed alla fine hanno fatto la differenza, come spesso capita, soprattutto dai nove metri con sei ace diretti e con una pressione costante per la seconda linea romagnola.

Implacabile in attacco Wilfredo Leon. L’asso cubano di passaporto polacco è l’Mvp della gara con 20 punti, il 75% in attacco e 2 ace ben spalleggiato dall’altro fromboliere bianconero, al secolo Aleksandar Atanasijevic che ne mette 13 risolvendo soprattutto tante situazioni importanti in contrattacco nei momenti caldi del terzo set. Non fanno più notizia Max Colaci in seconda linea e Luciano de Cecco in cabina di regia, Podrascanin e Ricci (con fan club personalizzato arrivato dalla vicina Cotignola sugli spalti) tengono bene al centro della rete, Lanza festeggia alla grande il suo ventottesimo compleanno (tanti auguri!) con la consueta prova di equilibrio e di qualità assoluta soprattutto nel risolvere palloni “sporchi”.

Con i tre punti di stasera restano in vetta alla classifica i ragazzi di Lorenzo Bernardi e rintuzzano gli attacchi di Trento e Civitanova a loro volta vincenti da tre a Milano e Latina e che restano rispettivamente e tre e quattro lunghezze di distanza.

Davanti a Perugia ora una settimana di lavoro pieno senza incontri infrasettimanali. Si torna in campo sabato 9 marzo nell’anticipo dell’undicesima di ritorno al PalaBarton contro Padova (prevendita al via domattina) per un altro match di capitale importanza per l’obiettivo primo posto.

CONSAR RAVENNA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 0-3 (19-25, 23-25, 22-25)

CONSAR RAVENNA: Saitta 3, Rychlicki 13, Verhees 4, Russo 7, Poglajen 5, Raffaelli 7, Goi (libero), Argenta, Di Tommaso. N.e.: Baroni (libero), Elia, Smidl, Marchini, Maretti. All. Graziosi, vice all. Greco.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 3, Atanasijevic 13, Podrascanin 7, Ricci 3, Leon 20, Lanza 9, Colaci (libero), Hoag, Piccinelli, Della Lunga. N.e.: Seif, Galassi, Hoogendoorn. All. Bernardi, vice all Fontana.

Arbitri: Massimo Florian – Andrea Pozzato

LE CIFRE – RAVENNA: 10 b.s., 4 ace, 41% ric. pos., 22% ric. prf., 44% att., 9 muri. PERUGIA: 19 b.s., 6 ace, 50% ric. pos., 23% ric. prf., 55% att., 2 muri.

share

Commenti

Stampa