Incendio via Morandi "Finestre chiuse nel raggio di 1 km" | Firmata ordinanza sindacale - Tuttoggi

Incendio via Morandi “Finestre chiuse nel raggio di 1 km” | Firmata ordinanza sindacale

Davide Baccarini

Incendio via Morandi “Finestre chiuse nel raggio di 1 km” | Firmata ordinanza sindacale

Mer, 25/01/2023 - 19:07

Condividi su:


Il sindaco di Umbertide ha emanato un documento che ordina anche di "limitare le attività all'aperto" | Il rogo è stato domato nel pomeriggio, l'intero stabile (compresi due appartamenti) dichiarato inagibile

Dopo il grosso incendio di stamattina in via Morandi, domato definitivamente nel primo pomeriggio, è stata firmata un’ordinanza sindacale per tutelare cittadini e residenti in via precauzionale. Il tetto in amianto del capannone e i tanti materiali bruciati potrebbero infatti aver rilasciato nell’area molte sostanze nocive per la salute.

Nell’atto firmato dal sindaco Luca Carizia, in seguito alle comunicazioni di Arpa e Usl Umbria 1, per un raggio di 1 km dal luogo dell’incendio, viene ordinato quanto segue:

  • limitare le attività all’aperto, con particolare riguardo a quelle di natura ludico sportiva;
  • mantenere chiuse le finestre nel caso di fumi persistenti e maleodoranti fino ad accertamenti;
  • divieto di consumo dei prodotti coltivati nell’area individuata da parte di soggetti più a rischio come bambini, donne in gravidanza e in allattamento;
  • è consentito il consumo di prodotti alimentari coltivati solo dopo accurato lavaggio con acqua, associato a strofinazione delle superfici e, ove possibile, alla rimozione del rivestimento superficiale mediante spellatura o sbucciatura;
  • divieto di raccolta e consumo di funghi epigei spontanei;
  • divieto di pascolo e razzolamento degli animali da cortile.

Restano ancora da quantificare gli ingenti danni provocati dalle fiamme, che hanno divorato il capannone e danneggiato gravemente due appartamenti, costringendo tre persone ad evacuare le proprie abitazioni. L’intero stabile è stato dichiarato inagibile. La Procura di Perugia ha aperto un fascicolo per incendio colposo contro ignoti, anche se la causa sembrerebbe essere riconducibile ad un corto circuito.

Foto Antonio Bertinelli

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!