Il Consorzio InCentro chiede rimodulazione bollette e 'danno indiretto'

Il Consorzio InCentro chiede la rimodulazione delle bollette e il ‘danno indiretto’

Redazione

Il Consorzio InCentro chiede la rimodulazione delle bollette e il ‘danno indiretto’

Quasi cento le attività rappresentate da questa realtà nata nel 2018
Mar, 07/04/2020 - 10:23

Condividi su:


Il Consorzio InCentro chiede la rimodulazione delle bollette e il ‘danno indiretto’

Sono quasi cento le attività che hanno aderito al Consorzio “InCentro” di Foligno, quello che riunisce le attività del centro storico. E ora il gruppo si prepara a chiedere alle Istituzioni aiuti e supporto. In primo luogo una misura che possa essere simile a quella seguita al terremoto del 2016, vale a dire il riconoscimento del danno indiretto.

Serve, secondo il Consorzio, la rimodulazione dei costi fissi sulle bollette, finanziamenti a tassi agevolati e a lungo termine per la liquidità di cassa fondamentale per la riapertura. E l’estensione dei 600 ogni partita iva, per chi dovesse averne più di una. Ma anche l’annullamento o la rimodulazione delle bollette Tari, Tosap e Umbra Acque.

L’attività continua

Intanto l’attività della realtà, nata nel 2018 dalla volontà di 6 soci aventi tutti attività nel centro storico con il presupposto di guardare al futuro alimentando la promozione del territorio, prosegue e cerca sempre di più nuove adesioni. “Far parte del Consorzio – spiegano infatti – significa partecipare alle riunioni e alle iniziative che il consorzio vuole promuovere. Tutti i partecipanti, sia i soci Ordinari che i soci fondatori, hanno la possibilità di esprimere un’opinione e di lanciare un progetto che può essere accolto e sviluppato“. 

Le interlocuzioni

In questo periodo di quarantena, il Consorzio ha già incontrato, in videoconferenza, l’assessore regionale Michele Fioroni, l’assessore comunale Michela Giuliani, diversi parlamentari e associazioni di categoria, anche delle altre città dell’Umbria. Può offrire poi conduzione di ricerche, promozioni e realizzazioni di iniziative previste da piani di marketing, operazioni nel settore pubblicitario, acquisto in comune di beni strumentali, realizzazione di sistemi di rete informatici per la fidelizzazione della clientela, cura e miglioramento dell’immagine estetica e reclamistica delle aziende a manifestazioni che offrano occasione di promozione delle imprese e del consorzio, promuovere corsi di aggiornamento e formazione attraverso enti formativi accreditati, organizzazione di eventi e manifestazioni. 


Condividi su:


"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!