IL BRINDISI DI FINE ANNO IN I^ COMMISSIONE CON IL TREBBIANO ” ANNACQUATO”

IL BRINDISI DI FINE ANNO IN I^ COMMISSIONE CON IL TREBBIANO ” ANNACQUATO”

share

  In una nota molto esplicita , il Consigliere comunale del Pdl, Carlo Petrini, descrive la giornata del 29 Dicembre in I^ Commissione dove si discuteva sull'avvio della procedura per ottenere il riconoscimento della Doc ” Spoleto” per il Trebbiano.

Ma qualcosa è andato storto ed il brindisi è diventato un classico “acqua e vino” che non fa onore al ” tiniccio” Trebbiano che annacquato diventa poco più di un ricostituente per pupetti.

Ma ecco il resoconto del Consigliere Petrini:

” Una iniziativa lodevole intrapresa da privati, con la richiesta di adesione del Comune di Spoleto, alla  Associazione di Produttori di Trebbiano Spoletino, costituitasi nei giorni scorsi, che ha per fine la valorizzazione, la promozione e l'avvio della procedura di riconoscimento della DOC “SPOLETO” ad un prodotto locale quale il Trebbiano, vino di qualità del patrimonio enologico locale.

Non si può che apprezzare una iniziativa che contribuisce alla valorizzazione del marchio “SPOLETO” e che può aprire nuovi orizzonti, non solo nel settore agricolo ma anche del turismo.

Fin qui nulla da eccepire, una delibera che teoricamente doveva produrre una votazione scontata con un esito favorevole ed unanime, sia nella I Commissione svoltasi nella mattina del 29 Dicembre e a seguire nel Consiglio Comunale Straordinario del pomeriggio stesso, convocato appositamente, ma invece nel corso del dibattito in Commissione, sono emersi alcuni elementi di dubbio che hanno poi portato ad un voto di astensione tutto il gruppo Consigliare del PDL.

Gli elementi principali di dubbio sono stati rispettivamente:

1)     l'urgenza con la quale è stata convocata sia la I Commissione e che il Consiglio Comunale Straordinario.

2)     le affermazioni poi rilevatesi “bugie”, raccontateci dal Vice Sindaco Daniele Benedetti, in seguito ad alcune “sottolineature” fatte  da un Consigliere di Maggioranza presente in I Commissione, che ha sollevato dei dubbi sulla composizione della compagine dei Soci Ordinari della  Associazione. Il Consigliere chiedeva al Vice Sindaco, come mai una nota Associazione Spoletina che per prima ha fortemente contribuito,  come testimoniato in vari eventi, allo stimolo dei Produttori locali affinché il Trebbiano Spoletino fosse riconosciuto DOC non era tra l'elenco dei Soci Ordinari?

Le risposte:

Il Dirigente Comunale presente in Commissione ha giustificato l'urgenza, essendo la data del 31/12/2008, termini ultimo per la presentazione di progetti per il  bando previsto per lo  Sviluppo Rurale, che darebbe modo di attingere alla stessa Associazione dei Produttori del Trebbiano a cospicui finanziamenti che potrebbero aggirarsi intorno ai 200/300 mila Euro.

Ciò comunque non giustifica l'Amministrazione che ha l'abitudine di presentare pratiche dalla mattina alla sera, che di fatto non permettono ai Consiglieri Comunali di approfondire nella giusta maniera l'argomento in discussione.

Il Vice Sindaco, rispondendo all'interrogativo del Consigliere di Maggioranza, ha dichiarato di aver incontrato casualmente nella stessa mattinata, il Presidente della Associazione estromessa dalla compagine, e di aver avuto con lo stesso un colloquio  chiarificatore sulla composizione della Associazione dei Produttori.

Ho potuto verificare che quanto detto dal Vice Sindaco, non corrisponde al vero, in quanto il Presidente della Associazione, mi ha personalmente dichiarato di non aver né incontrato e tanto meno parlato con Benedetti, se non circa 15 giorni orsono.

Questi motivazioni ci inducono a pensare che anche nelle più banali pratiche che ci vengono sottoposte, vi è un modus operandi tipico di una certa politica, che non fa mai nulla senza avere il pieno controllo della situazione o altro….

Il Vice Sindaco, avversario politico, persona da me stimata, spero accetterà il modesto consiglio di abbandonare gli insegnamenti di una vecchia politica, e lo invito a brindare al  nuovo anno con un buon bicchiere di Trebbiano di Spoleto limpido e trasparente.

 

Buon Anno ”

 

Buon anno senz'altro , cin-cin e avanti popolo ( passito o basito ?) !

(Carvan)

share

Commenti

Stampa