Giovani morti a Terni, Romboli rimane ai domiciliari - Tuttoggi

Giovani morti a Terni, Romboli rimane ai domiciliari

Redazione

Giovani morti a Terni, Romboli rimane ai domiciliari

Mer, 13/01/2021 - 10:42

Condividi su:


Giovani morti a Terni, Romboli rimane ai domiciliari

Il tribunale del Riesame ha respinto il ricordo della Procura della Repubblica di Terni che chiedeva misure più restrittive

Aldo Maria Romboli rimane agli arresti domiciliari; nella giornata di ieri il Tribunale del Riesame ha respinto il ricorso della Procura della Repubblica di Terni che chiedeva una misura più restrittiva per il 41enne accusato di ‘morte come conseguenza di altro delitto’.

Domiciliari confermati

Romboli, dopo aver confessato di aver ceduto la sostanza che avrebbe poi portato alla drammatica morte di Flavio e Gianluca (i due adolescenti ternani deceduti nel sonno il 7 luglio del 2020), era stato arrestato e, dopo circa tre mesi di carcere, il gip di Terni aveva accolto l’istanza presentata dal legale difensore dell’accusato, Massimo Carignani, concedendo a Romboli i domiciliari in una comunità di Spello.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!