FESTIVAL: MEDIAVIP QUERELA GIORGIO FERRARA. CHI SONO GLI ARBITRI DEL LODO - Tuttoggi.info

FESTIVAL: MEDIAVIP QUERELA GIORGIO FERRARA. CHI SONO GLI ARBITRI DEL LODO

Redazione

FESTIVAL: MEDIAVIP QUERELA GIORGIO FERRARA. CHI SONO GLI ARBITRI DEL LODO

Lun, 15/02/2010 - 16:25

Condividi su:


Avrà uno strascico giudiziario lo sfogo a cui si è lasciato andare Giorgio Ferrara, il presidente della Fondazione Festival, che sabato scorso, durante la presentazione della 53.ma edizione, aveva ‘bollato’ la Mediavip, la società di marketing con cui la Fondazione ha una causa in corso, come ‘una azienda di truffatori’. E non solo. L’avvocato Roberto Calai, infatti, ha comunicato stamani di aver ricevuto formale mandato dall’a.d. Michele Costantino di valutare la situazione e, se del caso, procedere nei confronti del presidente Ferrara che tutto sommato aveva messo già in bilancio la cosa: “che mi querelino pure” aveva detto a fine conferenza stampa, genuino come sempre.

Il tempestivo intervento della direttrice amministrativa della Fondazione, Flavia Masseti, di ridimensionare lo sfogo del presidente dunque non è servito a molto. O forse sì. Se è vero che Mediavip non procederà contro la Fondazione (anche se non è esclusa una presa di posizione del Comitato nelle prossime ore) ma esclusivamente contro il suo presidente. All’avvocato Calai, l’incarico di ricostruire cosa è successo all’interno del Teatro: una operazione che, a parte gli articoli di stampa di questi giorni, comporterà la citazione, quale testi, di molti dei presenti alla conferenza stampa. La vicenda quindi rischia di aumentare la tensione in atto già da mesi fra le due parti. Da una parte il Festival che, a seguito di una presunta inottemperanza contrattuale, aveva defenestrato la società di marketing alla vigila della 52.ma edizione. Dall’altra, la società di Costantino che rivendica di aver sempre operato nel rispetto del contratto siglato nel 2008.

Dalle aule del Tribunale di Spoleto, l’affaire è approdato, ad inizio anno, in quella dei tre arbitri nominati per il cosiddetto “Lodo Mediavip”. Tutti nomi di primo piano. Se il Festival si è affidato al professor Giuseppe Guizzi, ordinario di diritto alla Federico II di Napoli, la società piemontese si è rivolta all’avvocato Angelo Pettinari, già commissario straordinario dell’Unire e nome molto conosciuto a Spoleto. Dopo una lunga trattativa fra le due parti in causa, la scelta del terzo membro, quello cui spetta il ruolo di Presidente del collegio, è caduta sul professor Angelo Clarizia, ordinario di diritto amministrativo a Tor Vergata. La prima riunione si è tenuta una decina di giorni fa a Roma ed è apparso subito chiaro che ben difficilmente il giudizio potrà arrivare nei 40 giorni previsti, di norma, dalla legge. Non fosse che per la mole di documenti che hanno depositato gli avvocati di Mediavip (Francesco Fusco del foro di Torino e Roberto Calai). Ma è altrettanto certo che l’esito del lodo arriverà prima dell’inizio dell’estate, ovvero prima dell’inizio della kermesse festivaliera.

Le esternazioni di Ferrara a questo punto rischiano di render più complicate le cose e, probabilmente, di irrigidire la posizione della Mediavip, che negli ultimi giorni avrebbe manifestato l’intenzione di poter avviare dei nuovi progetti per la città di Spoleto, pur di addivenire ad un rapido accordo e alla nascita di una nuova collaborazione.

Inutile dire che in caso di vittoria del lodo, la prima azione degli avvocati della società di marketing sarebbe quella di pignorare gli stanziamenti che il 53.mo Festival è in attesa di ricevere dallo Stato (gli unici finanziamenti ‘sicuri’, insieme a quelli degli sponsor storici). Dall’altra parte però la Fondazione si dice certa di aver fin qui operato nel giusto.

Articoli correlati

53° FESTIVAL: E’ MENOTTI LA STAR DEL CAIO MELISSO. “A SPOLETO PER FARE LE VALIGIE”. QUEL SALUTO CHE NON SA DI ADDIO (Foto)

53° FESTIVAL DEI 2 MONDI: FERRARA PRESENTA I PRIMI SPETTACOLI “SARA’ UNA GRANDE MANIFESTAZIONE” (Foto TO®)


Condividi su:


ACCEDI ALLA COMMUNITY
Leggi le Notizie senza pubblicità
ABBONATI
Scopri le Opportunità riservate alla Community
necrologi_spoleto

L'associazione culturale TuttOggi è stata premiata con un importo di 25.000 euro dal Fondo a Supporto del Giornalismo Europeo - COVID-19, durante la crisi pandemica, a sostegno della realizzazione del progetto TO_3COMM

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!


    trueCliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

    "Innovare
    è inventare il domani
    con quello che abbiamo oggi"

    Grazie per il tuo interesse.
    A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!