"Essere gay è una malattia", professore offende poi picchia 14enne - Tuttoggi

“Essere gay è una malattia”, professore offende poi picchia 14enne

Redazione

“Essere gay è una malattia”, professore offende poi picchia 14enne

La vicenda in un istituto superiore della provincia di Perugia / Il ragazzo è stato medicato in ospedale
Dom, 16/11/2014 - 12:46

Condividi su:


“Essere gay è una malattia”, professore offende poi picchia 14enne

Verifiche investigative da parte della polizia sono in corso su un fatto denunciato dall’avvocato dei genitori di un ragazzo che frequenta un’istituto della provincia di Perugia. La notizia è riportata questa mattina dal Giornale dell’Umbria. In base alla denuncia della famiglia dell’alunno che avrebbe 14 anni, un suo professore, durante una lezione, avrebbe proferito nei confronti del ragazzo offese di tipo omofobo, “essere gay è una brutta malattia” avrebbe detto.

L’alunno – sempre secondo quanto riporta il Giornale dell’Umbria – avrebbe reagito con una frase che, a sua volta, avrebbe provocato la reazione violenta del docente, il quale avrebbe colpito il ragazzo con calci e pugni. Dopo qualche iniziale titubanza, lo studente ha riferito l’accaduto prima ad altri compagni di scuola, poi ai genitori, che lo hanno accompagnato in ospedale.

Proprio in base alla segnalazione dell’ospedale che ha curato il ragazzo, la polizia ha avviato i primi accertamenti, cui sono seguite indagini a riscontro della successiva denuncia nei confronti del docente presentata – come detto – dal legale della famiglia del ragazzo.

Questa vicenda avviene a poco tempo di distanza dalle dimissioni del maestra gay discriminato in una scuola di Passignano.


Condividi su:


Aggiungi un commento