Dirigenti in Regione, si cambia | La legge già detta "Orlandellum" - Tuttoggi

Dirigenti in Regione, si cambia | La legge già detta “Orlandellum”

Redazione

Dirigenti in Regione, si cambia | La legge già detta “Orlandellum”

La Giunta approva il disegno di legge. Orlandi verso la direzione generale
Mer, 05/04/2017 - 21:24

Condividi su:


Un anno fa, di questi tempi, a tenere banco nella politica umbra era il braccio di ferro, interno al Pd, Marini vs Bocci-Barberini. Quest’ultimo aveva lasciato l’assessorato alla Sanità (assunto ad interim da Antonio Bartolini) ponendo una condizione secca per il suo rientro: il trasferimento del direttore, Walter Orlandi, ad altro ufficio, in nome della ragion riformista. Concessione che la governatrice non aveva accettato, visto il felice connubio, in materia sanitaria, con Orlandi, già direttore generale dell’Azienda ospedaliera di Perugia. E anche perché lo stesso Orlandi, rifiutando il dirottamento ad un altro settore, si era già preparato con il proprio legale per far causa alla Regione in caso di mancato rispetto del contratto che lo assegnava alla Sanità.

>>> Barberini è di nuovo assessore regionale | Marini firma il mandato

L’unica via d’uscita, quindi, era rappresentata dalla creazione di una nuova figura dirigenziale, quella del direttore generale. Dal tavolo che aveva sancito la pax tra le (allora) due anime umbre del Pd, qualche mese dopo, Barberini era uscito convinto di aver ottenuto la prossima rimozione di Orlandi dal settore Sanità. Una soluzione non scontata, era invece la lettura fornita dall’altra parte, dove si ricordava che l’accordo prevedeva una futura possibile generale riorganizzazione delle figure dirigenziali dell’ente.

Dopo il referendum istituzionale e la staffetta Renzi-Gentiloni a Palazzo Chigi, tra la prima e la seconda fase del Congresso nazionale Pd la Giunta regionale dell’Umbria ha redatto il disegno di legge che prevede l’azzeramento degli attuali incarichi dirigenziali e la riorganizzazione degli apicali, con la creazione della figura del direttore generale per Palazzo Donini. Un provvedimento, sottolinea qualcuno, approvato in concomitanza col via libera anche della componente cattolica dei democrat alla legge sull’omofobia.

Il disegno di legge, che ora dovrà iniziare l’iter a Palazzo Cesaroni (commissione, eventuale nuovo passaggio in Giunta, e quindi discussione in aula) è stato consegnato ai consiglieri regionali mercoledì pomeriggio. “E’ arrivato in Consiglio regionale l’Orlandellum”, è il solerte commento del forzista Raffaele Nevi.

>>> Terremoto sanità umbra, ‘cave canem’ o ‘cagnolinum’?

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!