"Basta degrado, vandali e violenza", nasce Comitato per tutelare centro storico - Tuttoggi

“Basta degrado, vandali e violenza”, nasce Comitato per tutelare centro storico

Davide Baccarini

“Basta degrado, vandali e violenza”, nasce Comitato per tutelare centro storico

Mar, 01/03/2022 - 10:22

Condividi su:


Promotori dell'iniziativa un folto gruppo di cittadini stanchi dei numerosi fatti di cronaca e incuria nel cuore di Gubbio "Il diritto alla residenzialità va difeso da tutti" | Si cercano adesioni

“Il diritto alla residenzialità nel centro storico di Gubbio va difeso da tutti”. Inizia così il manifesto pubblicato sulla pagina facebook di “Vivere nel centro storico di Gubbio”, i cui componenti hanno deciso di costituire un Comitato spontaneo a difesa e tutela del cuore della città.

E’ ora che i cittadini – dicono i promotori – si attivino fattivamente per avere voce in capitolo sui grandi temi quali sicurezza, viabilità, igiene, decoro urbano, chiusure stagionali, pedonalizzazioni, parcheggi e divieti di sosta, servizi, eventi, occupazioni di suolo pubblico e inquinamento acustico.

Violenza e vandali in centro storico, a Gubbio Consiglio approva Daspo urbano

Il Comitato vuole essere un laboratorio di proposte e iniziative, luogo di incontro e confronto periodico con le autorità. “E’ finito il tempo nel quale ognuno deve affrontare da solo le problematiche” aggiungono i cittadini, che negli ultimi mesi hanno effettivamente assistito a svariati (forse troppi) episodi di degrado, vandalismo e violenza.

Giovane aggredito e ferito nella notte da sconosciuto incappucciato

Per aderire al Comitato spontaneo basta inviare un messaggio alla pagina Facebookmanifestando la volontà di essere rappresentato e di sottoscrivere il manifesto programmatico“. Le adesioni non saranno pubbliche e sarà valutato di volta in volta se sottoscrivere documenti e richieste.

Rissa Capodanno, firmata ordinanza contro “utilizzo improprio” di alcuni luoghi del centro

A breve – annunciano – sarà organizzato un incontro pubblico per decidere assieme come organizzare la rete di referenti per zone, per individuare i rappresentanti e per stilare insieme lo statuto.

Vicoli trasformati in latrine e notti di schiamazzi, residenti esasperati da movida molesta

Cinque sono i punti fondamentali del programma alla base di questa iniziativa: perchè i residenti abbiano un organo che rappresenti diritti, istanze, problemi, bisogni e proposte alle istitutizioni; perchè si possano organizzare momenti di confronto e interscambio tra concittadini; perchè residenti e autorità abbiano referenti per quartieri e zone; per trovare insieme soluzioni senza sentirsi persi nel senso di impotenza; per offrire uno strumento in più a tutela del patrimonio culturale che il centro storico rappresneta

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!