Covid, 1320 tifernati positivi, hub di Umbertide a 22mila vaccini | Un decesso a Montone - Tuttoggi

Covid, 1320 tifernati positivi, hub di Umbertide a 22mila vaccini | Un decesso a Montone

Davide Baccarini

Covid, 1320 tifernati positivi, hub di Umbertide a 22mila vaccini | Un decesso a Montone

Gio, 13/01/2022 - 14:39

Condividi su:


Città di Castello resta il Comune più colpito dell'Altotevere, anche oggi +114 casi | Intanto si attendono nuove sul centro vaccinale. A Montone arriva la 4^ vittima da inizio pandemia

Contagi in leggera flessione, ormai da oltre tre giorni, in tutta l’Umbria, dove oggi i nuovi positivi al Covid-19 si attestano a 2068 (612 in meno di ieri).

Contagi corrono a Castello

Purtroppo Città di Castello, tra i Comuni dell’Altotevere, continua sempre a far registrare i numeri più “allarmanti” rispetto ai territori limitrofi. Nelle ultime 24 ore sono 114 i nuovi casi (a fronte di soli 40 guariti), che vanno a rimpinguare un totale giunto a 1323 attualmente positivi. Tra questi rimangono ricoverati solo in 8, nessuno dei quali in terapia intensiva. L’area Covid dell’ospedale tifernate, ad oggi, conta 25 ospedalizzati provenienti da tutta la Regione.

Quota 22mila vaccini all’hub Umbertide…

Numeri molto più contenuti negli altri Comuni: a Umbertide (+35 e 8 guariti) i casi complessivi arrivano a 492, tra cui 2 soli ricoveri. Nel centro vaccinale situato al Magazzino Ex Tabacchi (nella foto) – come comunicato dalla Usl Umbria 1 – ad oggi (dal 20 maggio scorso) sono stati somministrati 22mila vaccini. “Tutto questo dimostra come l’hub umbertidese – ha detto il sindaco Luca Cariziasia un punto strategico per la battaglia contro il Covid e un presidio fondamentale che la nostra Amministrazione ha fortemente voluto, destinando risorse comunali per allestire la struttura pari a 36mila euro”.

…e Città di Castello?

Una situazione completamente opposta a quella di Città di Castello, dove da mesi cittadini e istituzioni invocano un nuovo hub nel capoluogo che “decongestioni” le file viste a Trestina.

Ieri (12 gennaio), intanto è arrivato l’annuncio da parte del deputato Riccardo Augusto Marchetti e del consigliere regionale della Lega Manuela Puletti, dopo un incontro con il Commissario straordinario regionale per l’emergenza Covid Massimo D’Angelo: “Entro la settimana – hanno riferito – a Città di Castello verrà aperto un nuovo punto vaccinale che, nella sua prima fase, sarà riservato alla popolazione in età pediatrica (fascia 5-11 anni, ndr)“. Purtroppo ancora non ci sono novità in merito, nemmeno sull’ipotetica sede.

La situazione negli altri Comuni, 4^vittima a Montone

Tornando ai contagi negli altri territori San Giustino (+23 e 11 guariti) sale ancora a 381 (con 3 ricoveri) mentre la piccola Citerna (+10 e 5 guariti) tocca quota 100 (con 2 ospedalizzati) e Pietralunga (+4 e nessun guarito) raggiunge 90 casi.

Giornata nera per Montone, che nonostante i soli 2 contagi giornalieri in più (49 in tutto), registra la sua 4^ vittima con Covid da inizio pandemia. Nel piccolo Comune di Braccio Fortebraccio non si registrava un decesso addirittura dal 13 marzo 2021. Aumenti risibili, infine, anche a Monte Santa Maria (+2), giunto a 42 casi, e Lisciano Niccone (+3), ora a 28.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!