Cocaina a domicilio, sgominata gang dello spaccio a Ellera e Ferro di Cavallo - Tuttoggi

Cocaina a domicilio, sgominata gang dello spaccio a Ellera e Ferro di Cavallo

Redazione

Cocaina a domicilio, sgominata gang dello spaccio a Ellera e Ferro di Cavallo

Smantellato gruppo criminale di 20-30enni | Il capo arrestato dalla Polizia in Versilia, gli altri 4 componenti fuggiti in Albania
Sab, 29/12/2018 - 12:10

Condividi su:


Ennesima operazione antidroga della Polizia di Stato, che questa volta ha preso di mira un gruppo di spacciatori giovanissimi che operavano nella zona tra Ferro di Cavallo ed Ellera. La droga offerta era cocaina di  grande qualità e spacciata anche a domicilio con un piccolo sovraprezzo.

Il capo dell’organizzazione, un 40enne già noto alle Forze dell’Ordine, è stato rintracciato e arrestato dopo incessanti ricerche in Versilia, dove si era rifugiato consapevole che gli investigatori lo stavano cercando.

Dopo averlo rintracciato il soggetto è stato recluso nel carcere S. Giorgio di Lucca a disposizione della locale Procura della Repubblica, su misura di custodia Cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Perugia.

L’ uomo utilizzava 4 giovanissimi connazionali, 20enni o poco più, come pusher per le consegne, che avvenivano nei pressi di esercizi pubblici o addirittura a casa.

I “cavalli” venivano avvicendati ogni 2-3 mesi per evitare che diventassero sospetti alle forze di polizia.

Lo stratagemma usato per il cambio dei pusher era legato alla  possibilità che hanno i cittadini albanesi, da qualche anno, di poter entrare e soggiornare liberamente nel nostro Paese, per un massimo di 3 mesi, per turismo, con l’unica condizione di avere un passaporto biometrico in corso di validità.

I clienti era quasi tutti  giovanissimi, attratti sia dalla qualità del prodotto, superiore alla media, ma soprattutto dal basso costo, essendo l’organizzazione in grado di immettere sul mercato dosi da 0.40 grammi anziché la “tradizionale” busta da un grammo.

In sostanza la clientela meno facoltosa, rivolgendosi  a loro, poteva ottenere una dose di cocaina.

Ma gli investigatori della Squadra Mobile, consapevoli di questi accorgimenti, hanno preso le necessarie contromisure e sono riusciti a sgominare il gruppo criminale, arrestando il “capo” che ha un profilo criminale elevato, più volte sfuggito a precedenti indagini.

I complici diretti, nel frattempo, sono rientrati in Albania. Se dovessero fare ritorno in Italia, oltre alle conseguenze penali della indagine rischierebbero anche l’espulsione dal territorio nazionale.

Foto repertorio TO

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!