Ciclismo. 50° Coppa San Michele. Masciotti sbaglia strada nel finale, ma è comunque campione provinciale - Tuttoggi

Ciclismo. 50° Coppa San Michele. Masciotti sbaglia strada nel finale, ma è comunque campione provinciale

Redazione

Ciclismo. 50° Coppa San Michele. Masciotti sbaglia strada nel finale, ma è comunque campione provinciale

Lun, 14/05/2012 - 09:43

Condividi su:


Ciclismo. 50° Coppa San Michele. Masciotti sbaglia strada nel finale, ma è comunque campione provinciale

A Cave di Foligno si è disputata la 50° Coppa San Michele di ciclismo. Gara che ha illuso, fatto sperare e poi imprecare, ognuno a modo suo. Non una fotografia quindi ma tante diverse istantanee di una corsa che ha fatto vedere il coraggio di Luca Masciotti che ha prima bucato e dovuto inseguire; che ha poi tentato, tutto solo (con successo), di prendere alcuni fuggitivi prima dell’erta finale di Montefalco, facendo ciò che andava fatto: anticipare l’ascesa per garantirsi quel bonus che a lui, che scalatore non è, serviva per scollinare in testa. Tempismo e voglia di rischiare, insomma sagacia e audacia. Alla fine però a completare l’opera è mancato un pizzico di lucidità, quando prima del traguardo ha seguito i due suoi compagni di fuga (tra cui il favorito della vigilia, Niccolò Pacinotti), nello svoltare per la strada sbagliata per il traguardo, facendosi così saltare dagli immediati inseguitori e finendo poi settimo al traguardo, alle spalle del vincitore Andrea Montignoli. Prendiamoci perciò il buono che è venuto, una gara da protagonista, e facciamo tesoro degli errori per gestire in futuro i finali di gara con meno tensione (correre a casa oggi non ha certo aiutato).
Tutto considerato non va dimenticato che con il risultato di oggi, sono cinque i piazzamenti nei 10 dall’inizio stagione (un primo, un secondo, un quinto e due settimi posti), un bottino di tutto rispetto.
Alcune parole vanno poi spese per Marco Fabiani, molto forte in salita anche oggi. Quando la salita si è infatti fatta impegnativa con pendenze vere, Marco ha preso la testa del gruppo superando la vetta in un gruppetto di tre, lasciandosi alle spalle il resto della compagnia. Bene ha fatto poi a non collaborare con gli altri due fuggitivi per non riportarli sul gruppo di Luca che gli era davanti di pochi secondi. Meno riuscito invece è stato il finale, quando si sono rimescolate le carte e sono finiti davanti a lui diversi corridori che si era lasciato alle spalle sulla salita. Anche per Marco vale il discorso fatto per Luca, i finali vanno gestiti con più tranquillità.
La gara di oggi valeva anche per il campionato provinciale e la maglia è finita sulle spalle di Luca ( la seconda dopo quella regionale a cronometro di ieri). Domenica l’appuntamento è per il campionato regionale su strada, titolo che verrà assegnato nella gara organizzata dalla nostra società a Bovara, a cui parteciperanno 200 ciclisti di tutta Italia. Aspettiamo quindi numerosi gli appassionati di ciclismo.

Aggiungi un commento