Caso Talia, non si placano polemiche, è ancora botta e risposta Jacoviello-Presciutti - Tuttoggi

Caso Talia, non si placano polemiche, è ancora botta e risposta Jacoviello-Presciutti

Davide Baccarini

Caso Talia, non si placano polemiche, è ancora botta e risposta Jacoviello-Presciutti

L'ex direttore artistico del teatro, "dubbi su capacità decisionali Giunta", "l'operazione è uno spreco di denaro pubblico"/ Il sindaco, "Mistificazione realtà inaccettabile"
Mar, 03/03/2015 - 18:21

Condividi su:


Non accenna a placarsi la polemica riguardante il Teatro Talia di Gualdo Tadino. Dopo le dimissioni del direttore artistico, Marco Jacoviello, contrario alle modifiche strutturali decise dall’Amministrazione (su tutte l’inserimento del terz’ordine di palchi), continua il botta e risposta tra il Professore e il sindaco della città Massimiliano Presciutti.

Jacoviello punge… – Jacoviello, proprio ieri, è ritornato sull’argomento e su alcune dichiarazioni del primo cittadino, che aveva giudicato “iperdemocratiche“, nonché “frutto di una discussione ampia e approfondita“, tutte le decisioni prese in merito al rifacimento del teatro. Per l’ex direttore artistico, invece, le valutazioni del sindaco non sarebbero che “frutto di spinte autoctone autoreferenziali palesemente sottoscritte da un non precisato gruppo culturale che sfacciatamente rivendica tale privilegio, gettando inquietanti dubbi sulle capacità decisionali della Giunta“.  Jacoviello ha inoltre chiesto perché le istituzioni regionali e nazionali non siano intervenute né intervengano su quello che lui giudica uno spreco di denaro pubblico finalizzato ad un’operazione di millantato credito storico” oltre che “un’ondata di  autentica follia che si sta abbattendo sulla città”.

…Presciutti risponde – Immediata è arrivata oggi la risposta di Presciutti, che ha ribadito il suo rispetto per le opinioni altrui ma senza accettare “fandonie e menzogne“. A questo proposito il sindaco di Gualdo Tadino ha chiarito che la sua Giunta “ha agito in totale autonomia compiendo una scelta che riconsegnerà alla città, dopo 15 anni di attesa, il Teatro Talia. La scelta può essere critica e non condivisa – ha sottolineato – ma la mistificazione della realtà è inaccettabile ed offensiva”.

Per quanto riguarda lo “spreco di denaro pubblico” decantato da Jacoviello, il primo cittadino ha voluto rassicurare che anche qui si tratta di un’altra “menzogna“. “Non un solo centesimo in più verrà speso per restituire ai gualdesi il Teatro, – ha spiegato Presicutti – anzi personalmente con la Giunta Comunale ci siamo impegnati per garantire che non si perdessero le risorse già stanziate da Regione Umbria e Fondazione Cassa di Risparmio. Rischio che sarebbe stato concreto senza un intervento deciso e fondamentale da parte nostra”.

La vera follia in questa vicenda, ripeto, sta nella volontà di mistificare la realtà – conclude il sindaco – Personalmente accetto ed accetterò sempre critiche costruttive ed opinioni opposte rispetto alle mie, ma non tollero in nessun caso insulti gratuiti e palesi menzogne, dette in nome di una presunta ‘superiorità culturale’”.

Detto questo Presciutti ha garantito che il prossimo intervento pubblico su questo argomento avrà luogo il giorno dell’apertura del Teatro Talia.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!