BUON 2009 DA SPOLETO: “CHE LA CITTA’ SAPPIA MANTENERE LA SUA UNITA’ E CHE CIASCUN CITTADINO SIA PROTAGONISTA, PER SE’ E LA COMUNITA’”

BUON 2009 DA SPOLETO: “CHE LA CITTA’ SAPPIA MANTENERE LA SUA UNITA’ E CHE CIASCUN CITTADINO SIA PROTAGONISTA, PER SE’ E LA COMUNITA’”

share

 

di Massimo Brunini (*)

Con la predisposizione del Bilancio di Previsione, ogni volta indichiamo il tema principale dell’anno; per il 2009 abbiamo scelto “Il cittadino al centro”. Con ciò vogliamo chiarire che tutte le attività, le opere realizzate in questi nove anni hanno sempre avuto un unico obiettivo principale: essere utili ai cittadini, favorire il loro protagonismo.  Per fare ciò abbiamo agito su due fronti: restituire importanza e sviluppo alla Città; semplificare il rapporto tra cittadini e pubblica amministrazione.

Capita che la politica dimentichi la propria missione; allora gira a vuoto, in una sorta di mondo parallelo, lontano dagli interessi e dai bisogni dei cittadini, serve a se stessa e non alla “cosa pubblica”.  Abbiamo sempre combattuto questo tipo di politica e dichiarare la centralità del cittadino nell’anno delle elezioni è non solo un’ovvia constatazione (la votazione, la scelta è il momento di protagonismo per eccellenza dei cittadini), ma anche un monito per chi si propone per la guida del Comune e un auspicio per la Città.

Ecco, questo è l’augurio che voglio fare per il 2009: che la politica preservi la sua nobiltà e sia all’altezza del compito che le spetta (governare per l’interesse generale); che la Città sappia mantenere la sua unità e garantirsi la continuità del cambiamento e che ciascun cittadino possa essere protagonista, per se stesso e per la comunità in cui vive. Felice 2009 a tutti!

Spoleto, lì 31 dicembre 2008

(*) Sindaco della Città di Spoleto

share

Commenti

Stampa