BRUNINI VOLA A WASHINGTON OSPITE DEL NIAF

BRUNINI VOLA A WASHINGTON OSPITE DEL NIAF

share

Trasferta statunitense per Massimo Brunini: il sindaco di Spoleto parteciperà sabato infatti a Washington alla Convention per il 32° anniversario della Niaf – National Italian American Foundation, la maggiore fondazione statunitense che rappresenta gli oltre 20 milioni di cittadini italo-americani che vivono negli Stati Uniti. Brunini è stato invitato nella capitale USA dal Direttore Generale della NIAF John Salamone durante un incontro a Charleston per l'inaugurazione dello Spoleto Festival Usa dello scorso maggio. Un incontro che, come ha annunciato lo stesso primo cittadino nei giorni scorsi, servirà a riallacciare i rapporti tra Spoleto e l'America, un percorso già avviato con la partecipazione alla manifestazione di Charleston.La NIAF ogni anno nel mese di ottobre organizza a Washington una serata di gala alla quale intervengono importanti esponenti del mondo politico, della cultura e della finanza, illustri italo-americani, e circa 3.000 persone provenienti dagli Stati Uniti e dall'Italia.Le due più importanti finalità che la NIAF si prefigge sono quella di far sì che, attraverso rapporti di collaborazione e di cooperazione internazionale tra Italia e America, si continuino a mantenere sempre vivi e presenti il ricchissimo patrimonio dei valori e delle tradizioni culturali degli italo-americani, e quella di assicurarsi che l'intera comunità non dimentichi mai il grande contributo che gli italiani hanno apportato alla storia ed al progresso degli Stati Uniti.In passato la NIAF ha onorato o ospitato eminenti personalità italiane ed italo-americane che si sono particolarmente distinte nel loro ruolo professionale e/o civico come Robert De Niro, Giorgio Armani, Al Pacino, Andrea Bocelli, Nicolas Cage, Tony Bennett, Alan Alda, Joe Montana, John Travolta e Roberto Benigni. 

 

share

Commenti

Stampa