“BIGLIETTI D'ORO PER IL TEATRO”, AL TEATRO ROMANO LA CONSEGNA DEI PREMI. ECCO I VINCITORI

“BIGLIETTI D'ORO PER IL TEATRO”, AL TEATRO ROMANO LA CONSEGNA DEI PREMI. ECCO I VINCITORI

share

A dieci anni dall'ultima edizione torna la Festa del Teatro con il premio “Biglietti d'Oro del Teatro”, il riconoscimento assegnato sulla base dei biglietti venduti, organizzato, su impulso del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dall'Agis e dall'Eti, in collaborazione con Spoleto 51 Festival dei Due Mondi. Nato nel 1984 su iniziativa dell'Agis e svoltosi fino al 1997 prima al Teatro Antico di Taormina, poi a Roma, al Teatro Quirino, e infine a Parma, al Teatro Farnese e al Teatro Regio, i “Biglietti d'Oro del Teatro”, per la stagione 2007/2008, verranno consegnati nella serata dell'11 luglio a Spoleto, nell'ambito del Festival dei Due Mondi, alle ore 21.30.

I “Biglietti d'oro del Teatro” sono assegnati sulla base del numero dei biglietti venduti dagli spettacoli teatrali, nei diversi generi e per le diverse tipologie di imprese di produzione, distribuzione ed esercizio, per il periodo dal 1 settembre 2007 al 31 maggio 2008. I premi vengono attribuiti secondo un regolamento approvato da un comitato, presieduto dal Direttore generale per lo spettacolo dal vivo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e costituito dai presidenti dell'Agis, dell'Eti, della Siae e della Fondazione Festival dei Due Mondi di Spoleto. La rilevazione si basa sui risultati autocertificati dagli operatori tramite schede inviate entro il 5 giugno scorso, tenuto conto della Borsa Teatro del Giornale dello Spettacolo e con la collaborazione della Siae.

I premi vengono assegnati per la “produzione” alla stabilità pubblica, privata, d'innovazione per la ricerca e per l'infanzia, ed alle imprese di giro per la prosa, per la commedia musicale e per il teatro ragazzi; vengono premiati inoltre la novità assoluta della stagione e il cabaret; il Biglietto d'oro viene assegnato anche agli organismi di distribuzione, formazione e promozione del pubblico (i cosiddetti circuiti teatrali) ed agli esercizi del nord, del centro e del sud Italia che, sulla base dei dati inviati, hanno dimostrato la maggiore occupazione di posti in relazione alla capienza della sala. Il riconoscimento viene conferito inoltre alla struttura teatrale non tradizionale che ha registrato il maggior numero di spettatori. Per la stabilità pubblica il Biglietto d'Oro va allo spettacolo La parola ai giurati con la regia di Alessandro Gassman, per gli stabili privati va a Un certo signor G. per la regia di Giorgio Gallione e con Neri Marcorè, per gli stabili d'innovazione viene premiato La caccia di Luigi Lo Cascio, per l'infanzia Pollicino di Gianni Bissaca e Pippi calze lunghe di Pino Costalunga e Marinella Rolfart. Tra gli spettacoli prodotti dalle imprese di giro, per la prosa viene premiato Il sindaco del rione Sanità con la regia di Carlo Giuffrè, per la commedia musicale Parlami di me di Marco Mattolini con Christian De Sica, per i ragazzi Storia di un palloncino di Silvano Antonelli. Le “novità assolute” più viste sono Tutta colpa di Garibaldi di Sergio Fantoni e Bello di papà di Vincenzo Salemme, mentre per lo spettacolo di cabaret vince Gabbia di matti di Pierfrancesco Pingitore. Per quanto riguarda la distribuzione, il circuito regionale che ha venduto il maggior numero di biglietti è il Consorzio Teatro Pubblico Pugliese, mentre per gli esercizi vincono il Biglietto d'Oro i teatri Manzoni di Milano, Sistina di Roma, Diana di Napoli, Manzoni di Roma e Gran Teatro di Roma.

Il comitato assegna inoltre in questa stagione alcuni premi “speciali”: agli spettacoli in coproduzione che hanno registrato il maggior numero di biglietti venduti e agli spettacoli con particolari forme e modalità espressive; all'Associazione dei Teatri di Figura, per il complesso dei risultati dell'attività delle compagnie che realizzano questa particolare forma espressiva; al Piccolo Teatro di Milano, a 60 anni dalla sua fondazione. Per le coproduzioni ricevono il premio Peter Pan – Il Musical di Maurizio Colombi, Le voci di dentro di Francesco Rosi, Vita di Galileo di Antonio Calenda. Per gli spettacoli con particolari forme espressive sono premiati Giulietta e Romeo opera popolare di Riccardo Cocciante e Pasquale Panella con la regia di Sergio Carruba, Di nuovo Buonasera di Gigi Proietti e Sola me ne vo di Giampiero Solari con Mariangela Melato.Infine, a Christian De Sica viene assegnato anche il Premio Martini alla versatilità.

“Dopo le Giornate del Teatro di Napoli – dichiara Alberto Francesconi, presidente dell'Agis – sono particolarmente lieto di poter offrire la nostra collaborazione ad un altro importante appuntamento come i “Biglietti d'oro del teatro”. Questa iniziativa ha infatti degnamente accompagnato per quasi un quindicennio la vita del teatro italiano, ed è stata onorata dalla presenza delle più famose e prestigiose professionalità della nostra scena, oltre che dalla presenza di un grande ed entusiastico pubblico. Rilanciare questo evento con la collaborazione dell'Eti e dal palcoscenico del Festival dei Due Mondi di Spoleto è ulteriore motivo di soddisfazione per l'Agis e prima ancora per tutti gli operatori teatrali italiani che con tanta passione e capacità professionale svolgono il loro ruolo, spesso in situazioni obiettivamente non facili”.«L'Ente Teatrale Italiano – sottolinea il presidente dell'Eti, Giuseppe Ferrazza – partecipa con entusiasmo alla rinascita dei Biglietti d'oro, fortemente voluta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, che l'ha resa possibile con il suo sostegno. Questo riconoscimento, assegnato a quegli artisti, alle compagnie e agli spettacoli capaci d'incontrare il favore del pubblico, ci mostra tutta la vivacità del teatro, la sua capacità immutata di emozionare e coinvolgere ogni singolo, diverso spettatore. Un Premio importante, che non a caso sceglie nel suo rilancio la nuova stagione del Festival di Spoleto, rassegna che ha segnato e segnerà ancora la storia dello spettacolo non solo in Italia».

Insieme ai premiati a Spoleto, nella serata presentata da Lucilla Agosti, interverrà il Ministro per i Beni e per le Attività Culturali, Sandro Bondi, nonché autorità e rappresentanti di enti ed istituzioni nazionali.

share

Commenti

Stampa