Disabili senza assistenza familiare, proroga presentazione progetti - Tuttoggi

Disabili senza assistenza familiare, proroga presentazione progetti

Redazione

Disabili senza assistenza familiare, proroga presentazione progetti

Sab, 02/07/2022 - 08:43

Condividi su:


E' l11 luglio il termine per la presentazione di domande per i progetti di assistenza alle persone con disabilità grave e prive del sostegno

È stato prorogato alle ore 12.00 di lunedì 11 luglio 2022 il termine ultimo per la presentazione di domande in risposta all’avviso “Dopo di Noi” pubblicato dal Comune di Marsciano in qualità di capofila della Zona sociale n. 4 della Media Valle del Tevere e riguardante la selezione di progetti personalizzati a vantaggio delle persone con disabilità grave, non determinata dal naturale invecchiamento o da patologie connesse alla senilità, prive di sostegno familiare in quanto mancanti di entrambi i genitori o perché gli stessi non sono in grado di fornire l’adeguato sostegno genitoriale, nonché in vista del venir meno del sostegno familiare, attraverso la progressiva presa in carico della persona interessata già durante l’esistenza in vita dei genitori.

I progetti attivabili sono volti a favorire l’autonomia e l’uscita dal nucleo familiare di origine, anche mediante soggiorni temporanei al di fuori del contesto familiare, e garantire forme di supporto alla domiciliarità (assistente personale) e ad attività volte ad accrescere lo sviluppo di competenze per una migliore gestione della vita quotidiana.

Chi può presentare la domanda e come fare

Possono accedere al contributo le persone che:

  • si trovano in una situazione di disabilità grave (riconosciuta ai sensi dell’art.3 comma 3 della legge 104/92);
  • sono residenti in uno dei comuni della Zona sociale n. 4 (Collazzone, Deruta, Fratta Todina, Marsciano, Massa Martana, Monte Castello di Vibio, San Venanzo, Todi);
  • hanno un’età compresa tra 18 e 64 anni;
  • sono prive di un adeguato sostegno familiare (o perché mancanti di entrambi i genitori, o perché i genitori non sono in grado di fornire sufficiente sostegno, o anche perché tale sostegno può, in prospettiva, venire a mancare);
  • hanno un Isee (Indicatore della situazione economica equivalente) socio-sanitario, pari o inferiore a 25mila euro (con possibilità in questo caso di ottenere un contributo fino al 100% del budget di progetto) o compreso tra 25mila e 35mila euro (con possibilità di ottenere un contributo fino al 60% del budget di progetto).

Per informazioni e per la consultazione del bando completo e della modulistica allegata si può accedere al seguente indirizzo web: https://www.comune.marsciano.pg.it/archivio2_notizie-e-comunicati_0_2583.html. Per chiarimenti si può inviare una e-mail con oggetto “Avviso pubblico assistenza disabilità grave” all’indirizzo: l.leandri@comune.marsciano.pg.it – 0758747277.

La domanda deve essere presentata entro la scadenza indicata con una delle seguenti modalità:

  • posta elettronica certificata (PEC), con documento di riconoscimento in corso di validità del firmatario, indirizzata a comune.marsciano@postacert.umbria.it, tramite messaggio avente come oggetto “Avviso pubblico Dopo di noi – Zona sociale n. 4”;
  • consegna a mano all’ufficio protocollo del Comune di Marsciano o tramite raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo Comune di Marsciano, Zona Sociale n. 4, Largo Garibaldi 1, 06055 Marsciano (PG). La domanda deve essere sottoscritta dal candidato mediante apposizione della propria firma e contenere copia di un valido documento di riconoscimento. Sul retro della busta il mittente dovrà indicare il proprio cognome, nome ed indirizzo. Sempre sulla bista chiusa va scritto “Avviso pubblico Dopo di noi – Zona sociale n. 4”.

Allo scadere dei termini seguirà una istruttoria, fatta in base all’ordine cronologico di ricezione delle domande, per individuare le istanze ammissibili, le quali saranno oggetto di elaborazione del progetto personalizzato da parte di una equipe multiprofessionale appositamente formata e prevista nell’Avviso. L’Assistente sociale del Comune di residenza, in qualità di case manager, sarà la figura di riferimento per la persona con disabilità.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!