Apertura in grande stile per la XII edizione di Umbria World Festival - Tuttoggi

Apertura in grande stile per la XII edizione di Umbria World Festival

Redazione

Apertura in grande stile per la XII edizione di Umbria World Festival

Ven, 21/06/2013 - 09:34

Condividi su:


Apertura in grande stile per la XII edizione di Umbria World Festival

Una straordinaria accoppiata, quella composta dallo scrittore romanziere e poeta Erri De Luca, ed il cantautore Gianmaria Testa, ha aperto ieri sera “Umbria World Fest” in un auditorium San Domenico gremito di appassionati. Lo spettacolo ““Che storia è questa” attraverso parole e musica ha raccontato il '‘900, secolo “tragico e visionario”.

Si è aperta ieri la 12° edizione – Giunto alla sua XII edizione, Umbria World Fest, nasce come diretta evoluzione dello storico ““Canti e Discanti””, proseguendo quindi l'’esperienza decennale della manifestazione folignate, e prendendo la via di un nuovo festival multiculturale e multidisciplinare. Dal 20 al 23 giugno ospiterà artisti di fama nazionale ed internazionale che apriranno numerose e suggestive finestre sul mondo. Foligno, definita da sempre “crocevia di genti”, mette così a disposizione le sue diverse e accoglienti location alle culture e alle arti del mondo attraverso concerti, mostre fotografiche, proiezioni e incontri.

Partenza in grande stile – Partenza in grande stile quindi, quella con il duo Testa – De Luca, che hanno aperto una finestra su un “mondo” particolare, quello del secolo passato. Ha dichiarato De Luca: “”Raccontiamo il 1900, secolo tragico e visionario, che ha offerto ai suoi contemporanei il cinema e lo sterminio, l’'antibiotico e il più vasto sistema carcerario della storia umana. Raccontiamo i viaggi di fortuna nel guscio di battelli sgangherati e il cammino dei piedi nei centimetri dei cortili all’ora d’aria. Ricordiamo la fedeltà di chi non lascia la sua città assediata né la donna amata in gioventù. Cantiamo da soli e insieme, perché le parole navigano meglio sulla lunghezza d'’onda delle note di uno spartito a mente. Ballare no, ce ne stiamo seduti, come si conviene agli invitati. Perché salire su un palco è stare da ospiti di persone venute all’ascolto di qualche storia”.

Successo per Erri e De Luca – Senza nemmeno essersi incrociati una sola volta, i due si conoscevano già. Sono stati i libri dell'’uno e le canzoni dell'’altro che li hanno avvicinati, che li hanno fatti incontrare. Come se fosse un destino. Ne è passato di tempo, e ora il romanziere-poeta e il cantautore sono veri amici e si danno regolarmente appuntamento sui palcoscenici italiani e del mondo. Proprio a partire da questa amicizia, i due compagni hanno avuto voglia di realizzare qualcosa insieme per il teatro. E’ nato così “Chisciotte e gli invincibili”, attorno a una grande tavola di legno, nella bella cucina di Erri, tra un bicchiere di vino e un pezzo di formaggio. “Chisciotte” ha girato in Italia per quattro stagioni, poi in Francia, in Canada, in Spagna. E’ in qualche modo un'’esperienza conclusa. Ma conclusa non è l'’affinità di spirito, l'’amicizia e così, di tanto in tanto, Erri e Gianmaria si incontrano di nuovo davanti ad altra gente. Ogni volta è una storia diversa, un racconto diverso.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!