Anno Menottiano, grande il successo di gradimento per il laboratorio corale - Tuttoggi

Anno Menottiano, grande il successo di gradimento per il laboratorio corale

Redazione

Anno Menottiano, grande il successo di gradimento per il laboratorio corale

Mar, 06/09/2011 - 08:49

Condividi su:


Numeri positivi e gradimento alle stelle per il laboratorio corale “I Giovani cantano il Novecento”. All'iniziativa, inserita all'interno del programma dell'Anno Menottiano, hanno preso parte 28 appassionati di canto e della musica, provenienti non soltanto da Spoleto, ma anche da città limitrofe e addirittura dal Lazio. Obiettivo pienamente centrato, quindi, per l'associazione “Celebrazioni Anno Menottiano”, che ha ideato l'iniziativa con l’intento di offrire a neofiti, a cantori attivi in gruppi corali e ad attori che intendono intrattenere un rapporto significativo con la propria voci proficui momenti di studio e di crescita culturale.

“Sono molto felice – ha detto il presidente dell'associazione “Celebrazioni Anno Menottiano” Giampaolo Emili – per l'esito del laboratorio e per il lavoro svolto. Le persone che sono volute intervenire erano di Spoleto, di Bevagna, di Spello, di Rieti e anche di Roma e sono rimaste estremamente soddisfatte dalle attività che abbiamo proposto loro. Considerando che il numero minimo per svolgere il laboratorio era 18, credo che non possiamo che essere contenti. Vorrei inoltre ringraziare la parrocchia della Cattedrale e la Conspoleto per la collaborazione. E' stato un momento non soltanto di intrattenimento, ma di cultura vera e propria. Pensiamo di aver trasmesso qualcosa di forte, duraturo e anche di aver contribuito a dare una bella immagine di Spoleto”.

Al laboratorio si sono ritrovati così insieme sia esperti che volevano approfondire la propria conoscenza nel settore che neofiti, a cui è stata concessa la possibilità, a costo zero, di avvicinarsi al mondo del canto. Il lavoro emerso dalla due giorni di full immersion ha poi costituito l’animazione musicale della “Via di Francesco”, la Via di Note che Domenica è partita da Palazzo Collicola per arrivare in Piazza Duomo alle ore 19.00. Luogo dove si svolto il concerto conclusivo della manifestazione, molto apprezzata dal pubblico.
“Purtroppo il connubio con la sfilata dell'ente 'Le Vaite' – ha spiegato il presidente Emili – non si è rivelato troppo felice, dal momento che ha costretto la nostra iniziativa a terminare molto tardi. Il pubblico, in ogni caso, è rimasto al suo posto, dimostrandoci una vicinanza incredibile”.
“La nostra iniziativa – ha aggiunto il direttore artistico dell'associazione 'Celebrazioni Anno Menottiano' Francesco Corrias – è stata di grande valore e ha riscosso molto successo tra i partecipanti. Purtroppo la sovrapposizione con altri eventi non ha giovato ma in ogni caso siamo soddisfatti”
Fondamentale, per l'organizzazione dell'appuntamento, il supporto di due sponsor: Autopama e la Banca Popolare di Spoleto.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!