L'Alberghiero di Spoleto festeggia 50 anni, con eventi e Cena di Gala - Tuttoggi

L’Alberghiero di Spoleto festeggia 50 anni, con eventi e Cena di Gala

Sara Cipriani

L’Alberghiero di Spoleto festeggia 50 anni, con eventi e Cena di Gala

Il convivio realizzato dagli studenti e dai professori dell'Istituto "De Carolis" ha stupito e deliziato tutti gli invitati
Dom, 13/12/2015 - 13:41

Condividi su:


Tre giorni di eventi per festeggiare  primi, importanti 50 anni dell’Istituto Alberghiero “Giancarlo de Carolis” di Spoleto. Un week end lungo e pieno di appuntamenti durante i quali la Scuola si è presentata alla città e ha raccontato successi e passaggi che hanno reso l’Alberghiero di Spoleto una delle migliori scuole di formazione nel settore turistico e ricettivo in tutta Italia.

Oggi, domenica 13, la scuola sarà ancora aperta alla cittadinanza,  mentre ieri si è tenuto il convegno “50 anni di professionalità. Testimonianze del presente e prospettive per il futuro”, durante il quale è stato anche presentato il video e il libro di memoria di questo mezzo secolo, realizzato grazie alla collaborazione dell’Archivio d Stato. Ma il clou dei festeggiamenti è sicuramente stata la Cena di Gala che si è tenuta venerdì sera presso l’aula magna dell’istituto. Una cena con show cooking in cui i veri protagonisti sono stati gli studenti e tutto il personale docente, tecnico e ATA della rinomata scuola umbra.

Un menù ricercato e di accostamenti insoliti ottimamente presentati e accompagnati da vini di uve sagrantino, che hanno deliziato il palato dell’importante parterre presente al convivio. Per le istituzioni presente il vicesindaco del Comune di Spoleto Elena Bececco e il presidente del Consiglio della Regione Umbria Donatella Porzi, la fondazione CaRiSpo rappresentata dal presidente Sergio Zinni e dal suo predecessore Dario Pompili, la principessa Doris Pignatelli, ex presidi dell’istituto politici, insegnanti, personale amministrativo di ora e del passato e rappresentanti di studenti e genitori.

Il dirigente scolastico, Fiorella Sagrestani, che insieme al Comitato per i festeggiamenti ha organizzato tutti gli eventi, ha ricordato il numeri della scuola – 900 studenti, di cui 300 provenienti da fuori città e alloggiati nel convitto dell’istituto, 120 docenti, 35 educatori, 80 impiegati ATA – e ringraziato i propri collaboratori per tutta la professionalità con la quale ‘crescono’ i propri studenti e permettono loro di poter partecipare a una scuola rivolta verso il lavoro e sempre più internazionale, ricordando a questo proposito il progetto europeo che porterà 100 ragazzi dell’Istituto De Carolis in Europa per un’esperienza lavorativa di 2 mesi.


Ecco il menù, presentato anche nella fotogallery:

Linearità di Baccalà e ceci in tre consistenze a degustazione guidata

Potage violet con comicità del elementi gelatinosi e filo di olio novello

Arcobaleno di ravioli con fonduta di chevrolet e gemme di melograno

“Fiorentina” di agnello in crosta di frutta secca, riduzione al Sagrantino, bouquet di asparagi albini e anice stellato

Parlati di cioccolati, visciole spiritate e pistacchi del Bronte

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!