Aeroporto "San Francesco d'Assisi", attivato stamattina il nuovo Terminal Passeggeri - Tuttoggi

Aeroporto “San Francesco d'Assisi”, attivato stamattina il nuovo Terminal Passeggeri

Redazione

Aeroporto “San Francesco d'Assisi”, attivato stamattina il nuovo Terminal Passeggeri

Ven, 30/12/2011 - 15:38

Condividi su:


“Il potenziamento infrastrutturale dell’aeroporto regionale con il completamento della nuova aerostazione raggiunge un altro traguardo fondamentale e si auspica possa avere, da oggi, una sensibile crescita”. Lo ha affermato l’assessore regionale ai trasporti e alle infrastrutture, Silvano Rometti, intervenendo stamani alla conferenza stampa organizzata in occasione della consegna e dell’attivazione del nuovo Terminal Passeggeri dell’Aeroporto di Perugia – “San Francesco d’Assisi”, che si è tenuta presso la nuova Aerostazione Passeggeri.

“Oggi – ha detto l’assessore Rometti – si chiude una prima fase del potenziamento dell’aeroporto, con la conclusione degli interventi sul nuovo terminal, che precede il completamento definitivo dei lavori nei prossimi mesi con la ristrutturazione della vecchia aerostazione”.
“Come tutti gli altri interventi anche questo avviene nell’ambito di procedure e programmazioni negoziate fra la Regione, lo Stato e le autorità centrali. Infatti – ha aggiunto – Le prime opere di potenziamento dell’aeroporto, che hanno permesso il definitivo prolungamento e la riqualifica della pista di volo e il primo ampliamento dei piazzali di sosta, sono avvenute nell’ambito di un Accordo di Programma Quadro del 2001. Mentre, l’attuale appalto per il completamento dell’aeroporto, su proposta regionale, ha trovato copertura per una parte considerevole, con risorse stanziate nell’ambito delle celebrazioni per il 150/mo dell’Unità d’Italia”.
L’assessore Rometti ha poi evidenziato che “la Regione Umbria ha partecipato attivamente e concretamente allo sviluppo dell’aeroporto, intervenendo con ingenti risorse del bilancio regionale, anche in fasi cruciali dei lavori, sia per quelli inclusi negli APQ, sia per quelli attuali riferiti alle celebrazioni per il 150/mo dell’Unità d’Italia”.
“Fasi queste – ha detto Rometti – nelle quali il venir meno, definitivo o temporaneo, di una parte delle risorse statali originariamente assegnate, aveva rischiato di fermare i lavori o compromettere la realizzazione di importanti opere”.
Relativamente all’intervento attinente alle celebrazioni per il 150/mo dell’Unità d’Italia, Rometti ha evidenziato che “il Comitato dei Ministri ‘150 anni dell’Unità d’Italia’, costituitosi con il compito di pianificare, preparare ed organizzare, in raccordo con gli enti territoriali interessati, tutti gli interventi – anche infrastrutturali – e le iniziative finalizzati alle celebrazioni, ha individuato tra gli interventi prioritari nel territorio nazionale anche il completamento dell’Aeroporto Internazionale dell’Umbria – S. Egidio Perugia”.

In riferimento alle opere principali comprese nell’appalto la Regione ha contribuito con la somma di 12 milioni di euro ai lavori affidati a cura della Unità Tecnica di Missione della Presidenza del Consiglio dei Ministri, a fronte di un costo di circa 42 milioni, con risorse a valere per 10 milioni di euro sui fondi FAS 2007-2013, e 2 milioni su risorse proprie del bilancio regionale.

“In attesa della disponibilità dei fondi FAS – ha detto l’assessore – al fine di consentire l’avanzamento dei lavori, onorando gli impegni assunti, la Regione ha disposto nei mesi scorsi anche un’anticipazione di risorse attingendo ai fondi propri del bilancio regionale. Per poter includere, fin da ora, nello stralcio in corso, anche arredi ed impianti dell’aerostazione, necessari ad assicurare l’immediata funzionalità ed entrata in esercizio dell’aerostazione stessa, la Regione ha chiesto alla Struttura Tecnica di Missione di includere tali forniture in una perizia di variante e si è impegnata ad assicurare ulteriori fondi per 500 mila euro per coprire una parte dei maggiori costi connessi. Grazie a questi interventi di potenziamento e ammodernamento infrastrutturale, in parte realizzati ed in parte n corso di ultimazione – ha concluso l’assessore – si auspica che ‘SASE’ possa riuscire a portare a termine tutte le iniziative tese a rafforzare alcune tratte nazionali e ad istituirne nuove internazionali, in modo che l’aeroporto possa svolgere quella funzione di sostegno allo sviluppo sociale ed economico della Regione da tempo atteso”.
“Terminata la realizzazione del nuovo aeroporto si apre una fase cruciale per la nostra regione, rappresentata dall’incremento dei collegamenti per aumentare il numero dei passeggeri secondo un piano di sviluppo già predisposto dalla società e i soci. A tal fine l’amministrazione regionale dell’Umbria ha erogato per l’anno in corso 950 mila euro. L’attivazione del collegamento con Parigi segna un importante passo in questa direzione”.

Presente alla conferenza stampa presso la nuova Aerostazione Passeggeri, anche la Giunta provinciale di Perugia, guidata dal presidente Marco Vinicio Guasticchi. Riguardo al nuovo collegamento con Parigi, l’assessore provinciale al turismo Roberto Bertini ha tenuto a sottolineare come i recenti interventi effettuati presso l’aerostazione umbra “ci consentono di poter contare su una infrastruttura innovativa, moderna, e di alto livello. Sicuramente – prosegue l’assessore – questa operazione produrrà degli effetti positivi sul mercato turistico ed economico in generale della nostra regione”. Per la Provincia di Perugia i benefici derivanti dalle recenti migliorie apportate all’aeroporto di Perugia si vanno a sommare a quelli già prodotti nei mesi precedenti con le opere viarie di collegamento che l’Ente di Piazza Italia ha messo a punto unitamente alla Regione Umbria. “Questo nuovo volo – sostiene Bertini – che sarà inaugurato a marzo rappresenta una possibilità di un ulteriore sviluppo in quanto faciliterà il collegamento con un’importante metropoli europea senza costringere i passeggeri a recarsi a Roma per imbarcarsi”.

Foto di Stefano Dottori

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!