A Foligno previsto l’arrivo dei principali leader politici nazionali

A Foligno previsto l’arrivo dei principali leader politici nazionali

Da Salvini a Di Maio, da Zingaretti a Tajani e la Meloni | Si attendono conferme anche per altri big

share

I partiti stanno scaldando i motori per un’agguerrita campagna elettorale, pronti a calare su Foligno gli assi da novanta. Sono infatti previsti gli arrivi, sulle rive del Topino, dei principali leader nazionali.

Confermata la presenza del segretario delle Lega nonché Vice Premier e Ministro dell’Interno, Matteo Salvini.

Stando alle indiscrezioni che abbiamo raccolto – ma in attesa di conferme ufficiali – sarà a Foligno anche l’altro Vice Premier, Ministro del Lavoro e capo politico del Movimento Cinque Stelle, Luigi Di Maio.

Il segretario folignate del PD Carlo Elia Schoen, ci anticipa che a supporto della lista e del candidato sindaco Luciano Pizzoni, interverrà direttamente il segretario nazionale del Partito Democratico, Nicola Zingaretti.

A dare la carica ai candidati forzisti, il Presidente del Parlamento Europeo e vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani, candidato alle europee proprio nella circoscrizione Centro Italia.

Intervento ‘al centro del mondo’ anche per la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, che sarà al fianco della squadra guidata da Marco Cesaro.

La ‘calata dei big’ su Foligno è quindi completa, coi vertici al gran completo.

Lega a lavoro anche per far arrivare il Ministro per le Politiche per la Famiglia Lorenzo Fontana, e quello delle Politiche Agricole, Marco Centinaio.

David Fantauzzi, candidato sindaco pentastellato, è in contatto col  sindaco di Livorno Filippo Nogarin, ed il senatore giornalista Gianluigi Paragone.

Il capogruppo di Forza Italia Riccardo Meloni, annuncia l’arrivo dell’eurodeputata Alessandra Mussolini e mantiene il riserbo su altri contatti.

Intanto a sinistra ci scappa qualche scintilla: la lista civica Foligno in Comune, attraverso la pagina Facebook stigmatizza pubblicamente che “anche quest’anno, come l’anno scorso – si legge – l’Anpi di Foligno non è stata invitata ad intervenire alle celebrazioni istituzionali della Festa della Liberazione”. Aggiungendo tra l’altro: “non capiamo il motivo di questa scelta, considerando che è stata invitata ad intervenire in molte altre piazze della regione”.

share

Commenti

Stampa